top of page

ACR Messina, Sullo "Monterosi avversario ottimo, non dobbiamo sottovalutare la loro squadra"



Alla vigilia del match contro il Monterosi Tuscia, mister Sullo ha risposto alle domande dei giornalisti nella abituale conferenza stampa pre-match, riguardo la forma della sua rosa e dell'avversario.

"La squadra ha lavorato bene, le critiche fanno parte del nostro lavoro, quando non fai risultato, ma poi va analizzato il tutto" questa è la premessa del mister peloritano dopo i risultati delle ultime tre sfide di campionato contro Foggia, Bari e Picerno e gli zero punti portati a casa, "il Monterosi è un'ottima squadra, formata da calciatori di livello, se dovessimo ragionare, pensando che rappresentano un comune di poche migliaia di abitanti, faremmo un errore enorme; stiamo parlando di una squadra ben costruita, con giocatori di livello, con quattro-cinque giocatori sopra il medio livello, quindi sarà una partita estremamente difficile" aggiungendo che "questo è un campionato equilibrato, tolte due-tre squadre con una rosa superiore alla media, ci sarà da soffrire contro tutti e ci sarà di fare risultato contro tutti".


Per quanto riguarda se conta di più l'aspetto fisico o mentale, e come vincere queste partite, Sullo risponde "Si lavora sotto i punti di vista, è chiaro che la partita di Foggia lascia l'amaro in bocca per il risultato, che non meritavamo di subire. Ogni partita si vince con tutto, domani sarà una partita di duelli, dove la voglia di vincere sarà fondamentale."


Durante la conferenza viene domandato anche il perché di questo Messina così altalenante, se possa essere un fatto mentale o solo un motivo fisiologico e l'allenatore commenta "Soffrire durante una partita, ci sta; non penso ci sia nessuna squadra che non soffra durante una partita, i numeri parlano chiaro, abbiamo subito diverse rimonte, però se analizziamo la partita loro hanno avuto un inizio importante, e noi abbiamo saputo arginare in un buon modo, fino al loro nuovo vantaggio arrivato all'87', è stato un episodio sfortunato e così lo dobbiamo prendere, ma la squadra sta crescendo".


Novità riguardanti il modulo ed i convocabili "Simonetti ancora non ha recuperato, dal secondo tempo contro il Foggia stiamo usando il 433, già provato in allenamento per evitare sorprese da parte dei nostri avversari, lavoriamo sempre a qualcosa di diverso da variare a partita in corso e cerchiamo di applicarlo in base ai momenti della partita".



Alessio Caruso

Comments


bottom of page