top of page

Arte e solidarietà a Messina in favore di Morgan con "Esposizione ritrattista"

Messina scende in campo ancora una volta. L'obiettivo è sempre quello di raccogliere i fondi necessari in favore di "Capitan Morgan", il ragazzo messinese tanto amato e conosciuto colpito alla nascita da tetraparesi spastica. Da allora non cammina, ma sogna di farlo come i suoi coetanei.


Non bastano per l'acquisto dell'esoscheletro - l'apparecchio che potrà finalmente fare alzare Morgan dalla sedia a rotelle che lo accompagna da tutta la vita - i 30 mila euro raccolti grazie alla generosità di tanti messinesi che hanno voluto offrire il proprio contributo anche aderendo alla vendita solidale di capi di abbigliamento.

E così si riparte con una nuova iniziativa benefica che arrivi ancora più forte al cuore di più persone possibili. È una sfida solidale contro l'indifferenza. E c'è sempre poco tempo quando si tratta di far felice chi ha un obiettivo semplice, ma irraggiungibile perché eccessivamente costoso.


Dal 18 novembre al 6 Gennaio, il centro commerciale di Tremestieri, a Messina, accoglie l'arte con "Esposizione Ritrattista", la mostra di litografie a cura dell'artista messinese Gianfranco Di Natale.

Il ricavato andrà a "Il sogno di Morgan" allo scopo di rendere sempre più reale il desiderio di camminare di "un figlio di Messina" come ha detto Giusy Oliva, presidente dell'associazione e sua prima sostenitrice.


Per contribuire alla raccolta fondi e così aiutare Morgan basterà acquistare una litografia, autenticata dall'autore, delle seguenti raffigurazioni: Duomo di Messina e Natività.


Nella foto: (da sinistra) Giusy Oliva, Morgan, Maria Teresa Davì, mamma di Morgan e Gianfranco d

Di Natale

Commenti


bottom of page