top of page

Barcellona Pozzo di Gotto: Ospedale "Cutroni Zodda". A causa della mancanza di personale slitta la riapertura del pronto soccorso diurno e del reparto di oncologia

«Situazione veramente drammatica». Queste le parole del commissario straordinario dell'ASP di Messina, Giuseppe Cuccì

Ancora grane per l'ospedale "Cutroni Zodda" di Barcellona Pozzo di Gotto. Erano previste la riapertura del reparto di oncologia e del pronto soccorso diurno, ma la mancanza di personale non ha reso possibile ciò. Le riaperture erano previste per Giugno, ma saranno rinviate al mese di Settembre.


Ad annunciarlo il manager Asp Giuseppe Cuccì che ha sua volta l'ha comunicato ai sindaci dei 13 Comuni del Distretto socio sanitari, che ieri si sono incontrati nell’aula consiliare del Comune capofila di Barcellona alla presenza del sindaco Pinuccio Calabrò e i colleghi Bartolo Cipriano di Terme Vigliatore e Felice Germanò di Furnari.


Ad impedire tutto è solo la carenza di personale (non basta l’adesione dal Papardo di Messina) che lo stesso commissario definisce “veramente drammatica”, puntualizzando che, «nonostante noi abbiamo fatto tutta una serie di concorsi e anzi li stiamo ripetendo in maniera costante – sia a tempo indeterminato che determinato – non si riesce a reclutare personale medico».


Il dottor Cuccì ha precisato di avere espletato il concorso a tempo indeterminato 15 giorni fa e di averlo riproposto con scadenza 10 giugno prossimo e nuovi bandi a tempo determinato.



Comments


bottom of page