top of page

Calcio: Nuova Igea Virtus corsara a Sant'Agata, decisivi Isgrò e Longo

Vittoria dal peso specifico importante contro una diretta rivale per la lotta salvezza. Giallorossi che da domani verranno guidati dal nuovo tecnico, Francesco Di Gaetano

La Nuova Igea Virtus esce con i tre punti da un campo ostico come quello del Biagio Fresina di Sant'Agata. Vittoria raggiunta grazie alle giocate dei singoli e da una buona dose di fortuna. Giallorossi che hanno dovuto faticare, e non poco, contro i bianco azzurri di casa, che dal canto loro hanno tenuto il pallino del gioco per tutti i 90' minuti.


I padroni di casa hanno molto da recriminare, innanzitutto con loro stessi, tante occasioni create ma poco cinismo. Da annotare il pessimo arbitraggio del sig. Angelo Alessandro, che ha negato due rigori solari ai padroni di casa, pessimi anche i due assistenti.


Igea che adesso può guardare al futuro con più tranquillità, oltre alla vittoria, la seconda consecutiva, è arrivata la fumata bianca con l'arrivo in panchina del nuovo tecnico Francesco Di Gaetano. Martedì verrà presentato alla stampa presso la sede all'interno dello stadio D'Alcontres - Barone.


La partita inizia con i padroni di casa subito in avanti, al 7’ Aquino semina il panico sulla fascia e prova a sorprendere Staropoli dalla linea di fondo ma il portiere ospite allontana. Un minuto dopo Ambro serve con uno scavetto Carrozzo in area che calcia ma Staropoli si supera e, con una super parata, mette in angolo. Al 22’ Aquino si accentra dalla destra e serve Marcellino che prima fa sedere Ventura ma, al momento della conclusione, colpisce male e Staropoli para e blocca. Al 27’ Iovino rinvia lunghissimo per Mincica che vede il portiere fuori dai pali e prova a superarlo trovando la parte alta della rete. Al 29’ arriva il vantaggio della Nuova Igea Virtus: Staropoli controlla un cross e lancia con un rinvio Isgrò che dalla fascia destra si accentra e calcia da posizione ravvicinata per il vantaggio ospite. Al 38’ Marcellino serve Aquino con un filtrante e da posizione defilata quest’ultimo serve Carrozzo al centro che, da ottima posizione, calcia ma trova la respinta della difesa.


Secondo tempo che si apre con l'Igea in avanti, al 51’ Nunez serve Longo in area che calcia ma trova la parata di Iovino. Al 55’ arriva il raddoppio della Nuova Igea: ancora Nunez a servire Longo che dal limite lascia partire il destro che si insacca alle spalle di un colpevole Iovino. Sussulto d'orgoglio per i padroni di casa che al 58’ accorciano lo svantaggio: Cavalli dalla destra crossa per Mincica che anticipa Filosa e con il destro beffa un quasi insuperabile Staropoli. Il Sant'Agata ci crede e al 62’ va vicinissimo al pareggio prima con il tiro da fuori di Saverino che colpisce il palo e, sulla ribattuta, non arriva Mincica ma c’è Aquino che calcia ma trova la miracolosa risposta di Staropoli. All’80’ De Gaetano calcia al volo dal limite ma il suo tiro finisce alto.


Finisce così con l’amarezza tra i padroni di casa e la gioia dei giallorossi seguiti, a Sant’Agata Militello, da un nutrito gruppo di sostenitori. Nel prossimo turno, domenica 22 ottobre per la nona giornata, la Nuova Igea Virtus ospita il Ragusa.



La scheda del nuovo tecnico Igeano, Francesco Di Gaetano

Francesco “Ciccio” Di Gaetano, cinquantenne palermitano, ex attaccante, dopo una lunga ed importante carriera da calciatore, inizia ad allenare come vice di mister Roberto Boscaglia a Trapani. Tra il 2008 e il 2015 conta oltre duecento panchine come vice allenatore (promozione dalla C alla B con i granata).


L’anno seguente riceve l’incarico di capo allenatore della formazione Primavera del Trapani, dopodiché guida in ordine i progetti di Paceco (serie D), Biancavilla (promozione dall’Eccellenza alla serie D), Palazzolo e Akragas. A Cittanova e Santa Maria Cilento segna due ottime stagioni in serie D.

コメント


bottom of page