top of page

Caronte&Tourist, presentata Nerea: la nave traghetto "green" collegherà Milazzo e isole minori

È ufficiale: "Grande nuotatore" fa parte della flotta del Mediterraneo di Caronte & Tourist. Il suo nome trae ispirazione dalla divinità greca del mare tranquillo. Presente Schifani, che ha ricordato lo spirito di collaborazione con il quale il Governo ha lavorato per affrontare le criticità degli scorsi mesi.


Per la presentazione, che si è svolta nel pomeriggio di ieri al Molo Vittorio di Palermo, si sono dovuti attendere 30 mesi a fronte dei 18 programmati. La costruzione, infatti, era stata commissionata al cantiere Sefine di Altinova, in Turchia, nel febbraio 2021. A rallentare la costruzione della nave ro/pax, gioiello green del Mediterraneo, eventi geopolitici e geologici: la pandemia, la guerra tra Russia e Ucraina e il devastante terremoto che il febbraio scorso ha colpito Turchia e Siria.


L'imbarcazione pesa 8.300 tonnellate, è lunga 110 metri e larga 20 ed è dotata di 17 cabine quadruple; la sua capacità consente il trasporto di 800 passeggeri e di 114 automobili. Scale mobili e ascensori abbattono le barriere architettoniche insieme alle due cabine attrezzate per ospitare quattro persone passeggeri con mobilità ridotta. La nuova ro/pax consente, inoltre, il trasporto di merci pericolose e viaggia ad una velocità di crociera di 16,5 nodi e massima di 17. Coprirà la tratta per le isole minori siciliane ed è progettata per garantire la massima sicurezza nei difficili approdi, anche in condizioni meteomarine avverse, anche in caso di vento a 45 nodi.


Nel rispetto di quanto previsto nel Piano Industriale per il quinquennio 2021-2025, "in tutto saranno quattro le nuove navi che noi costruiremo nei prossimi anni, con un investimento da 250 milioni di euro. Tutte navi pulite, a bassissimo impatto ambientale, che utilizzeranno anche la propulsione elettrica e dunque potranno tenere, una volta ferme in banchina, i motori termici spenti". Lo fa sapere Enzo Franza, Ad di Caronte & Tourist Isole Minori. Inoltre, le emissioni nocive sono ridotte al -45% di anidride carbonica con un -60% di ossidi di azoto e un -99% di ossidi di zolfo oltre ad un abbattimento del 99% del particolato. Nerea è anche Hybrid. "È dotata — spiega Franza - di un pacco-batterie da 1.000 kWh che agevolerà la navigazione.

Comments


bottom of page