top of page

Castanea, nella commemorazione dei caduti ricordato il 20° anniversario di Nassiriya

A Castanea delle Furie, si è tenuta la cerimonia solenne per la commemorazione in onore dei caduti nelle guerre. Presenti le autorità religiose, civili e militari, e la moglie e i figli del Cav. Geom. Gerbasi. L'evento è stato promosso dall'Ass.ne culturale peloritana “Castanea” presieduta dall'Arch. Francesco Gerbasi, figlio del compianto Cav. Geom. Domenico, che negli anni ha portato avanti le iniziative in memoria dei caduti per la Patria, e in ricordo del Finanziere Giovanni Denaro, Medaglia d'Oro al valor militare nativo di Castanea.


Come tutti gli anni, ha coordinato la manifestazione il vicepresidente ANIOMRID Cav. Avv. Silvana Paratore, legale esperto in politiche sociali, che ha ricordato l'importanza di non dimenticare il coraggio dei caduti in guerra, espressione della nostra identità e dell'unità nazionale "veri strumenti per affrontare il futuro carico di sfide”.


Si è ricordato anche il 20° anniversario della strage di Nassiriya. Poi, l'Arch. Franco Gerbasi ha ringraziato i presenti e le associazioni combattentistiche e d'arma che con fedeltà e dedizione hanno partecipato alla cerimonia al monumento ai caduti di via Oreto. L'assessore Massimo Minutoli ha portato i saluti del sindaco Federico Basile, affermando che va ricordato il sacrificio che ha permesso a noi tutti di essere liberi e di vivere in assoluta serenità e libertà. Incisivo il monito del Presidente del 6º Quartiere Francesco Pagano, presenza costante nelle cerimonie commemorative del comprensorio, a trasmettere ai giovani il valore delle cerimonie in onore di chi si è sacrificato per la Patria.


Tra i partecipanti anche i consiglieri Gianni Celi e Domenico Fornaro del 6º Quartiere, la consigliera comunale Margherita Milazzo e il Presidente dell'Ass.ne culturale “Giovanna D'Arco” Tonino Spanò. La cerimonia si è aperta con l'alzabandiera sulle note dell'Inno di Mameli, la benedizione della corona d'alloro di Padre Vincenzo Majuri e la deposizione della corona, donata dal Consiglio della 6ª Circoscrizione, seguita dalla lettura dei nomi dei singoli caduti in guerra sulle note del silenzio di ordinanza eseguito dal  trombettiere Marcello Frattima della Banda musicale “Pietro Mascagni” di Castanea e Presidente della Banda musicale “Contesse”. 


Emozionante il momento della preghiera del marinaio letta dal Presidente dell'Ass.ne Marinai d'Italia Sez. di Messina Franco Alessi. Poi, la celebrazione eucaristica nella Chiesa del SS. Rosario officiata da Padre Majuri che ha ricordato il senso di abnegazione dei caduti alla Patria.


Alla commemorazione, hanno preso parte tante associazioni combattentistiche e d'arma: l'Istituto del Nastro Azzurro fra combattenti decorati al valor militare federazione provinciale di Messina, l'A.N.I.O.M.R.I.D (Ass. nenazionale insigniti dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana e decorati), l'Ass.ne Marinai d'Italia, l'Ass.ne Finanzieri d'Italia Sez. di Messina, l'Ass.ne nazionale Carabinieri di Scaletta Zanclea, l'Istituto Guardia d'Onore alle Reali Tombe del Pantheon.


In rappresentanza delle autorità militari: il vice comandante della stazione dei Carabinieri di Castanea M.llo Domenico Mone, il carabiniere scelto Davide Grasso della stazione di Castanea; Lgt carica speciale Massimo Morgillo, comandante del Nucleo Tribunale dei Carabinieri; l'appuntato Vincenzo Vicino del Nucleo Tribunale dei CC; il graduato aiutante Davide Previti del 6° Reparto comando e supporti tattici Aosta; Lgt Stefano Sudano della Fanteria; M.llo Antonietta Bisogni del Gruppo Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Messina; M.llo Sergio Morgana del Gruppo Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Messina.


Al termine della S. Messa, i partecipanti hanno visitato il Museo Etno-antropologico “I Ferri du Misteri” fondato dal Cav. Geom. Domenico Gerbasi. 

コメント


bottom of page