top of page

DISIDERIU SICILIANU Busacca, i cantastorie, la libertà FRANCESCA BUSACCA & MAURO GERACI

Lunedì 25 Aprile 2022, ore 17 Piazza IX Aprile, Taormina (Me) il Concerto del 25 Aprile, Festa della Liberazione


Disideriu Sicilianu” è il titolo del concerto con cui, a Taormina, il prossimo 25 aprile alle ore 17, Francesca Busacca (presidente dell’Associazione Culturale Busacca di Paternò, attivissima nel promuovere i saperi, la letteratura come lo spettacolo dei cantastorie) e Mauro Geraci (antropologo culturale dell’Università degli Studi di Messina, da decenni studioso ma anche interprete e continuatore della canzone narrativa) intendono festeggiare la Festa della Liberazione e, contemporaneamente, chiudere in modo augurale la mostra che Taormina, lo scorso 8 dicembre 2021, ha voluto dedicare al grande cantastorie di Paternò. “Disideriu Sicilianu” è un alto inno alla libertà, alla giustizia sociale e alla pace che, Cicciu Busacca (1925-1989), compose e cantò per una Sicilia che qui si fa metafora del Mondo. Un Inno di un mondo in lotta per risolvere miserie, ingiustizie, abusi, calamità, guerre.

Evento questo che segna la firma di un protocollo d’intesa tra il Comune di Taormina e quello di Paternò con l’Associazione Cantastorie Busacca atto a valorizzare la canzone narrativa e lo spettacolo di piazza dei cantastorie.

E cosi, storie e ballate tratte dal vastissimo repertorio di Busacca come di altri importanti cantastorie quali, Ignazio Buttitta, Franco Trincale, Dina Boldrini, Francesca Busacca e Mauro Geraci che, mostrano l’attualità della figura del poeta- cantastorie, che magari a volte, si è portati a pensare antica, sorpassata dalla modernità telematica e che, qui si rivela sorprendente, con attualissime potenzialità comunicative e conoscitive. Nel caso viene data voce a cronache e questioni di cui quasi per nulla si dice sui giornali ed internet, rivolgendosi a circuiti non localistici dell’isola bensì universalistici e compositi di piazze non soltanto architettoniche ma globali e mediatiche. Stando al passo coi tempi con la comunicazione e, dalla riflessione e dalla denuncia nella pubblica della piazza, in forma di poesia e musica, con toni ora drammatici e ora ironici se non comici del tutto, si portano i fatti più controversi, scottanti e tormentati di cui è fatta la nostra storia come l’alienazione, le nuove forme di totalitarismo, l’immigrazione, la violenza, la guerra, le crisi della presenza. “Disideriu Sicilianu”, insomma, non è soltanto un concerto cui assistere per il prossimo 25 Aprile ma un’occasione preziosa per riascoltare, attraverso le voci di Francesca Busacca, Mauro Geraci e della sua chitarra, alcuni fatti e questioni che possono essere considerati vicini, riapprezzando il gusto di ricominciare a fare la Storia. Ad aprire il concerto saranno i Sindaci di Taormina e Paternò, Mario Bolognari e Nino Naso, Leoluca Cascio attento documentarista che per la mostra ha messo gentilmente a disposizione parte della sua collezione e i docenti Mauro Mangano e Nino Tomasello che importanti contributi hanno dato allo studio e alla diffusione dell’arte dei cantastorie.

Comments


bottom of page