top of page

DivinExperiences: dal 28 al 30 luglio a Castroreale con "Coscientia, il cibo è cultura"

Nei giorni 28, 29 e 30 luglio, il medievale borgo di Castroreale, uno dei borghi più belli d'Italia, si illuminerà sulle note della rassegna del Jazz Festival giunto alla sua XXIII edizione e per l'occasione affiancato quest'anno dalla celeberrima DivinExperiences, uno degli eventi enogastronomici più importanti del panorama siciliano. Anima del festival Jazz la presidente della locale Proloco, Mariella Sclafani. Previste due esibizioni serali di musicisti di fama internazionale per l'intera durata della kermesse

DivinExperiences, giunta alla sua quinta edizione, nasce dal progetto del manager siciliano, innamorato della sua terra Soccorso Parisi, coadiuvato per l'occasione da uno dei più grandi organizzatori di eventi di fama mondiale Francesco Chinnici, che si occuperà per l'occasione della galleria d'arte installata presso la chiesa del Santissimo Salvatore e ospiterà la mostra dei pittori Lorenzo Chinnici e Giuseppe Gorga presentata da Bernardo Dell'Aglio.

Non ci sarà angolo del Borgo, che resterà nel dimenticatoio. Le piazze e il castello Pensabene, ma anche le chiese, ritorneranno agli antichi fasti per la gioia del visitatore più colto, amante dell'arte, della musica e del buon cibo.

Una kermesse itinerante, dunque, dove si alterneranno degustazioni, tour, masterclass, convegni, che vedono protagoniste le eccellenze "Born to Sicily" con l'obiettivo di promuovere produzioni e territorio in un'unica affascinante "confezione" e dimostrare che

l'alta qualità dell'enogastronomia è alla portata di tutti.


Il tema della quinta edizione di DivinExperiences sarà "Coscientia, il cibo è cultura".

Consapevolezza che cultura e cibo sono uniti in modo indissolubile da una storia di conquiste, di memorie e innovazione. La Sicilia è cultura e dentro di essa il cibo ne è una delle sue essenze. Centoventi produttori di cui ottanta cantine che rappresentano le

eccellenze della Sicilia nel mondo, metteranno a disposizione per le degustazioni le loro prelibatezze nella centralissima Piazza delle Aquile accanto al Duomo di Castroreale.


Tra i momenti clou più attesi la dimostrazione gastronomica dello chef Salvo Terruso titolare del "Pastaio Matto", che ha garantito la sua presenza per tutte e tre le serate. I dolci più golosi, in particolare la cassata, saranno, invece, preparati in diretta dai maestri

pasticceri Natale Bellina, Sebastiano Cavallaro, Mario Cortese, Salvatore di Paola, Ahmed Hachcham e Graziella Arcidiacono della Federazione Italiana Liberi Pasticceri, la sera del 30 luglio.


Domenica 30 alle ore 22 si esibirà per la gioia anche dei bimbi presenti, il danzatore di Sicilia Alosha, premio Unesco 2019, nello spettacolo di danzastorie "Amuri".

Durante le tre serate sarà presente "Sicilian Artisan Foundation" a sostegno della creatività siciliana, ovvero a sostegno di artigiani ed artisti con l'obiettivo di salvaguardare le tradizioni e gli antichi mestieri del popolo siciliano.


Attesissima la masterclass "Viaggio in Sicilia". Alla scoperta della straordinaria diversità e peculiarità dell'Isola, che si svolgerà a numero chiuso il 28 luglio presso il Castello Pensabene con la conduzione di Liliana Rosano e Francesco Pensovecchio. Si potranno degustare gli spumanti delle cantine Nicosia, Tasca d'Almerita e Baglio di Cristo di Campobello, i bianchi di Mazzei, Pietradolce e Tenuta Castellaro concludendo con i rosati delle cantine Palmento Costanzo e Di Giovanna.


Per partecipare alla masterclass è necessario aver acquistato il titolo di ingresso online o presso lo show office di castello Pensabene. Il costo della masterclass si dovrà sommare al costo base del biglietto che è di 20 euro.


Non mancheranno i momenti culturali con la straordinaria partecipazione della scrittrice Sara Favarò che insieme ad Alfonso Lo Cascio, Angelo Coco, Anna Pinizzotto e Marta Giarrizzo, dialogheranno sui loro libri con Letizia Passarello in piazza Candelora il 29 luglio alle ore 21.


Le serate saranno animate anche dalla mostra fotografica a cura dei membri del Club Fotografico Iperfocale. Un appuntamento al presente che guarda al passato, con la

consapevolezza che la Sicilia è un continente enogastronomico e culturale unico al mondo.



Le parole del manager e organizzatore dell'evento, Soccorso Parisi

«L'intuizione di unire i due eventi in maniera sinergica ed originale si è rivelata vincente. E non poteva essere diversamente in quanto musica e cibo sono da sempre le passioni terrene più intime ed intense: il vino di qualità e la musica di qualità. Godimento e percezione con le stesse esigenze meditative, gli stessi ritmi di coinvolgimento, la stessa predisposizione ed apertura culturale».


Le parole della la presidente della locale Proloco, Mariella Sclafani

«Si potranno degustare i vini delle migliori cantine siciliane, ascoltare la voce degli esperti, aggirarsi nei luoghi più affascinanti del borgo, in attesa di immergersi nella musica e di godere dell’atmosfera di Piazza Pertini, la piazza-salotto consacrata da ben 23 anni alla musica jazz».

Comments


bottom of page