top of page

Ennesimo rinvio ai lavori della bretella sul ponte Mela

Un altro rinvio per la coatruzione della bretella sul ponte Mela. La parola data dal produttore, non è stata rispettata. La causa del ritardo è dovuta alla mancanza dei "famosi" tubi

Il bypass resta ancora un'illusione. A due mesi dalla chiusura del ponte Mela, non è stata creata una via alternativa per consentire di smaltire il traffico. Questa volta il rinvio è stato causata dalla mancanza dei ”tubi armco” sui quali dovrà scorrere la pista a mare d’emergenza alternativa.


La parola data dal produttore, che aveva garantito all’impresa committente una consegna anticipata al 28 giugno scorso, non è stata mantenuta. L’unica speranza è data dal fatto che la consegna delle tubazioni possa avvenire entro il termine contrattuale, che prevede come scadenza il prossimo 4 luglio.


Il direttore dei lavori, l’ingegnere Antonino Barone del Genio civile, ieri ha incontrato il rappresentante dell’impresa che fa parte di un consorzio, il quale ha assicurato che dalla prossima settimana inizieranno i lavori. Lo stesso direttore dei lavori confida che gli stessi interventi possano essere intrapresi anche in assenza della consegna delle particolari tubazioni.


Agli atti esisteva soltanto la concessione demaniale rilasciata a suo tempo per le aree demaniali marittime all’atto dell’insediamento del cantiere per la ristrutturazione e la ricostruzione dell’impalcato del Ponte Mela.

bottom of page