top of page

Franco Arcoraci risponde alle provocazioni di Benigno


Sono ben quattro parole positive: unione, festa, simpatia e generosità, ad avere la meglio nell’appena concluso Festival del Cinema Italiano, anche se non è mancata qualche critica di troppo che ha suscitato orgoglio anche in nome della città di Milazzo, dei commercianti, dei ristoratori, degli albergatori, di tutto lo staff che si è impegnato grazie all’impegno profuso senza pesare in alcun modo sul bilancio dell'amministrazione.


Alle pubbliche provocazioni di Francesco Benigno che “dequalificherebbero” l’organizzazione del Festival del Cinema Italiano a Milazzo, il direttore artistico Franco Arcoraci risponde con un post Facebook spiegando le sue e dicendo esattamente il contrario di quanto sostenuto dall’attore.

In ballo un premio alla carriera non consegnato o meglio voluto ma non esistente tra i premi. A quel punto l’attacco mediatico sull'affidamento del Festival da parte del Comune, che non è così ha smentito Arcoraci perché il comune di Milazzo ha solo ospitato il festival e sull’esperienza pregressa del direttore artistico che, non lo si può nascondere invece vanta un curriculum sostenuto da grandi eventi alle spalle.

“Francesco Benigno, dopo tanto oblio finalmente stai ottenendo un po' di ribalta mediatica che dà libero sfogo agli amanti del genere, quelli per cui risulta difficile cambiare la Sicilia, quelli che amano la tua parlata, quei pochi, fortunatamente, che si identificano nelle tue esilaranti scene di quel film preistorico dove facevi lo spocchioso..” - commenta nel post Arcoraci.

A screditare l’attacco i nomi del cinema che contano che, oggi fanno valanghe di complimenti al festival pubblicando foto, commenti o scrivendo privatamente allo stesso Arcoraci, tra cui Ricky Tognazzi in testa.

“ Forse per le tue diffamazioni non ti denuncio, peró non ne sono sicuro, in queste ore sto discutendo con la giuria qualificata del festival che non ti ha premiato come volevi.

Tentando di colpire me e la giuria hai buttato fango su chi si è prodigato per la riuscita dell'evento, chi ti ha ospitato.” Conclude Arcoraci.



Nella foto: Pino Ammendola, Christian Marazziti. Stefania Casini Ricky Tognazzi, Io ecc., ecc., dietro la foto il ristoratore felice.

bottom of page