top of page

Il bilancio dell’attività della Polizia Ferroviaria nell’anno 2023 in Sicilia

Più intensi i controlli della Polizia Ferroviaria della Sicilia, nel corso del 2023, al fine di prevenire e contrastare eventi delittuosi ed illeciti in ambito ferroviario.


Sono state controllate 179.559 persone (+10% rispetto al 2022), di cui 28.452 a bordo dei treni regionali e 7.074 a bordo dei convogli a lunga percorrenza, numeri che si traducono in +49% delle identificazioni a bordo dei treni da parte degli agenti della Polfer.

Per garantire i servizi sono state dislocate 17.166 pattuglie (+8%), in divisa e in abiti civili, che hanno presidiato le linee e gli scali ferroviari siciliani, nonché 4.152 treni (+19% rispetto all’anno precedente).

I veicoli controllati sono stati 1.973, le contravvenzioni 651 (+68%) di cui 231 riguardanti le diverse fattispecie di violazioni previste dal regolamento di Polizia Ferroviaria (+53%) come la presenza indebita in aree interdette, l’attraversamento dei binari o dei passaggi a livello con le barriere abbassate.

I controlli capillari sul territorio di competenza hanno permesso di arrestare 27 persone (+12%), denunciarne 205 (+12%) e procedere al sequestro di 6 armi bianche, 4.200 euro di banconote contraffatte e di circa 13 grammi di sostanze stupefacenti.

Sono anche stati recuperati e restituiti ad RFI circa 120 chili di rame trafugato da infrastrutture ferroviarie; sottoposte a sequestro circa 8 tonnellate di metalli misti e rifiuti speciali pericolosi appartenenti a imprese operanti illecitamente nel settore della gestione e trattamento dei rifiuti.


Nel corso del 2023, sono state pianificate 41 giornate di controlli straordinari sul territorio nazionale. In particolare, sono state 15 le operazioni denominate “Stazioni Sicure” messe in atto per aumentare il livello di sicurezza in ambito ferroviario e contrastare le attività illecite; 13 operazioni “Rail Safe Day” finalizzate al contrasto dei comportamenti scorretti che minano la sicurezza della circolazione e degli utenti in ambito ferroviario; 11 operazioni “Oro Rosso” contro il fenomeno dei furti di rame ai danni delle infrastrutture ferroviarie. Durante 2 operazioni “RAILPOL Rail Action Day ACTIVE SHIELD” sono stati messi in atto servizi di carattere preventivo e repressivo per contrastare i crimini maggiormente diffusi in ambito ferroviario e possibili atti di interferenza illecita alla sicurezza del trasporto ferroviario.


Con 2 settimane di controlli si è realizzata l’operazione “RAILPOL Action Week”, organizzata nell’ambito della collaborazione internazionale di Polizia, dall’Associazione RAILPOL di Polizie Ferroviarie e dei trasporti Europee, i Paesi aderenti hanno intercettato i fenomeni criminosi maggiormente diffusi e garantito la security e la safety nelle aree ferroviarie; con l’ “Action week merci pericolose” sono stati effettuati controlli straordinari ai convogli trasportanti merci pericolose in entrata ed in uscita dalla Sicilia. 

Diverse le iniziative a supporto delle fasce sociali più deboli, come quella dedicata alle persone con la sindrome di Down in occasione della giornata internazionale della disabilità nel corso della quale un gruppo di giovani ha potuto trascorrere una mattinata con la Polizia Ferroviaria di Palermo, visitandone gli uffici e assaporando il sogno di immedesimarsi nella vita del poliziotto. In occasione del Natale, ad alcuni bambini del quartiere “Ballarò” di Palermo sono stati invece distribuiti giocattoli donati da una scuola nel corso dell’evento “Tree… to be cool” tenutosi presso la stazione di Palermo centrale, mentre alle famiglie sono stati offerti generi alimentari acquistati dagli agenti della Polizia Ferroviaria.

Agenti della Polizia Ferroviaria di Palermo hanno anche partecipato all’iniziativa promossa dal Comune di Palermo denominata “Domenica Favorita”, allestendo uno stand in un area antistante il Parco della Favorita del capoluogo per far conoscere alla cittadinanza i mezzi ed il lavoro quotidiano delle donne e degli uomini della Specialità, dando consigli utili per muoversi in sicurezza in ambito ferroviario.

Infine, grande spazio è stato dato, come sempre, all’attività di prevenzione, attraverso diversi incontri nelle scuole della regione sulla legalità e alla sicurezza ferroviaria, nell’ambito del Progetto “Train… to be cool”, sulla sicurezza dei viaggi fisici (a bordo treno e su strada) e virtuali (sulla rete internet) con il Progetto “Incroci”, e sul mondo ferroviario con il Progetto “Scuola Ferrovia”, quest’ultimo in collaborazione con il Dopo Lavoro ferroviario di Palermo. In tutta la regione nel 2023 sono stati effettuati 170 incontri nelle scuole, a bordo treno e nelle stazioni cui hanno preso parte circa 9 mils studenti

Σχόλια


bottom of page