top of page

Il Messina cade ancora, contro la Turris arriva la "manita"




Continua il periodo buio del Messina che contro la Turris perde 5-0 subendo l'undicesima sconfitta stagionale in campionato, la quinta nelle ultime sei giornate, e resta, così, ancorato all'ultima posizione in classifica. Un'altra brutta prestazione da parte degli uomini di Ezio Capuano che, adesso, si starà ponendo non poche domande, tra le quali ve ne sarà una che, sicuramente, affligge anche i tifosi peloritani. La squadra riuscirà a salvarsi?

Questo è il quesito che tutti si pongono visto il gioco assente e i numeri disastrosi che il club ha registrato fino a questo momento della stagione. Prestazioni come quelle di oggi non solo sono oggetto di riflessione tra coloro che ogni domenica supportano gli undici che scendono sul terreno di gioco, ma fanno riflettere e preoccupano anche i dirigenti societari. Tale preoccupazione è stata espressa, quest'oggi, dal numero uno giallorosso, il Presidente Sciotto, che ha espressamente dichiarato: “Non ce la faccio più, chiedo scusa ma non riesco più ad andare avanti. Sono ad un punto di non ritorno”. Dichiarazioni forti che fanno tremare l'ambiente giallorosso già scosso dal brutto momento che si vive in campo, ormai da diverse gare.

L'arrivo di Capuano, lo scorso ottobre, era stato accolto con entusiasmo da tifosi, dirigenza e giocatori; tuttavia, le aspettative riposte sul tecnico non hanno avuto riscontro sotto il punto di vista dei risultati, relegando il club all'ultimo posto, con soli 13 punti ottenuti in diciotto partite.


Ritornando al match odierno, la superiorità della Turris - adesso seconda in classifica - è stata evidente sotto ogni punto di vista. La squadra campana si è dimostrata solida e compatta, capace di superare con facilità la retroguardia avversaria che, come dimostra il risultato, è stata schiacciata dalle trame offensive dei padroni di casa che hanno chiuso il primo tempo avanti di due reti, indirizzando la partita verso quello che sarebbe stato il risultato finale, 5-0.


Dopo questa batosta e le dichiarazioni del Presidente Sciotto, non si sa se in settimana si assisterà a qualcosa di clamoroso all'interno del club; tuttavia, domenica prossima al Franco Scoglio arriverà il Catania, storico avversario dei peloritani. La strada per a salvezza è in salita, ma Capuano e i suoi hanno l'obbligo di provare a risorgere.





IL TABELLINO


Turris-Messina 5-0


Marcatori:15′ pt, 29′ pt ,12′ st Santaniello; 33′ st Giannone; 35′ st Franco.


Turris: Perina, Manzi, Lorenzini, Esempio, Finardi, Tascone, Franco, Varutti (24′ st Loreto), Giannone (K), Santaniello (42′ st D’Oriano), Leonetti (24′ st Bordo). In panchina: Abagnale, Zanoni, Di Nunzio, Ghislandi, Palmucci, Iglio, Longo, Pavone, Sartore. Allenatore: Bruno Caneo.


Messina: Lewandowski, Celic (1′ st Rondinella), Carillo, Mikulic, Simonetti, Fofana, Konate (1′ st Damian), Fazzi, Catania, Russo (1′ st Balde), Adorante. In panchina: Fusco, Fantoni, Busatto, Marginean, Distefano, Nicosia. Allenatore: Ezio Capuano.


Arbitro: Davide Moriconi di Roma 2.


Assistenti: Federico Pragliola di Terni e Pietro Pascali di Bologna.


Ammoniti: al 26′ pt Konate (M), al 27′ pt Russo (M), al 41′ pt Manzi (T), al 38′ st Damian (M).

Comments


bottom of page