top of page

Il “MuMa Museo del Mare Milazzo” al Boot Düsseldorf 2023


di Maria Salomone


Ogni siciliano è un'isola e il suo rapporto con il mare è indissolubile. Per compiere un viaggio spirituale alla riscoperta dell'armonia con il meraviglioso amico blu, attraverso un percorso congiunto di arte e scienza, basta recarsi al “MuMa Museo del Mare Milazzo”, nella ridente cittadina tirrenica in provincia di Messina. È qui, che si promuovono la protezione e l'educazione ambientale con un occhio di riguardo all'importanza della tutela e della salvaguardia del mare rivolta soprattutto ai giovani.


Nato dalla collaborazione tra il Siso Project, il Comune di Milazzo, l'Università degli Studi di Messina e il Museo della Fauna, il MuMa è una realtà importante del Sud Italia. Oggi, il Museo del Mare di Milazzo è stato invitato ad estendere i propri confini geografici e a volare a Düsseldorf, in Germania, dove ha partecipato al “Boot 2023”, una delle fiere sul mare più prestigiose al mondo, una Fiera annuale di commercio che espone tutte le novità nei mercati marini. Espositori internazionali, accessori, articoli di lusso, navigazione, software e accessori. Tutto questo nell’ambito dell’iniziativa Love your Ocean, organizzata dalla German Ocean foundation.


Il MuMa ha mostrato i suoi progetti di educazione ambientale ad un pubblico internazionale. Migliaia le persone presenti che hanno assistito alle conferenze di presentazione tenute dai delegati milazzesi. In particolare, la storia del Muma è stata protagonista dell'Ocean Forum, evento sostenuto da rappresentanze del Parlamento Europeo. A tutti i visitatori è stato offerto un tour virtuale, inserito all'interno del progetto “Let’s digitize MuMa” realizzato in partnership con Unesco e Prada Group. Molto entusiasta il direttore del Museo, Carmelo Isgró: «È stato un onore far conoscere la cittá di Milazzo attraverso il MuMa a tutto il Mondo».

Σχόλια


bottom of page