top of page

La Svizzera difende, l'Italia sciupa: è 0-0. C'è il record ma anche la paura spareggio.




Il secondo pareggio di fila dopo la vittoria di EURO2020 è senz'altro un boccone amaro per gli Azzurri guidati da Roberto Mancini.

Dopo l'1-1 contro la Bulgaria, arriva a Lugano lo 0-0 contro la Svizzera, squadra che la compagine azzurra aveva affrontato e battuto con il risultato di 3-0 proprio durante la fase a gironi dell'Europeo.

L'Italia prova a costruire azioni durante tutti i novanta minuti, spesso vanificate da Immobile, che spreca numerosi palloni, non sembrando neanche un lontano parente dell'attaccante che sabato scorso ha siglato una tripletta in Serie A.

Gli Azzurri hanno l'occasione di passare in vantaggio, grazie ad un rigore concesso per un fallo di Ricardo Rodriguez al 53', il portiere elvetico Sommer ipnotizza Jorginho, parando il penalty.

Diventano vani i tentativi di modificare la rosa in campo, al triplice fischio è ancora risultato ad occhiali.

L'Italia può gioire per aver superato il record di imbattibilità di una selezione nazionale, con 36 risultati utili consecutivi, ma al contempo inizia a temere proprio la Svizzera che, se dovesse vincere entrambe le partite da recuperare, la supererebbe in classifica, spedendo l'Italia agli spareggi, gli stessi che risultarono fatali a Giampiero Ventura, che non riuscì a guidare l'Italia alla qualificazione a Russia 2018.


Nella speranza che tutto vada per il verso giusto, l'Italia vede ancora in bilico la qualificazione a Qatar 2022.


Alessio Caruso

Comments


bottom of page