top of page

Messina - Campobasso, il campionato entra nel vivo


I troppi punti persi in avvio di stagione, su tutti quelli contro Palermo e Paganese incidono, e non poco sulla classifica attuale del Messina, tuttavia alla dodicesima giornata il campionato è ormai entrato nel vivo, e gli indugi di inizio stagione devono lasciare spazio al cinismo di voler portare risultati a casa, soprattutto per i giallorossi, che si ritrovano in una posizione di classifica non esattamente consona alle ambizioni e speranze di tifoseria e staff.


La squadra di Eziolino Capuano è reduce dalla sconfitta di misura contro la Juve Stabia, risultato di 1 a 0 immeritato secondo il terzino giallorosso Gabriele Morelli, che ai microfoni di Tcf tv ha dichiarato che: ''è stata una partita intensa, decisa da un episodio, nella prima ora di gioco abbiamo subito poco, mentre negli ultimi 30 minuti le occasioni per portarci in vantaggio sono state molteplici''. Il difensore ventiquattrenne ribadisce: ''con i se e con i ma non si va de nessuna parte, non dobbiamo attaccarci agli episodi, ma cercare di guardare in avanti con ottimismo, nonostante il calendario ci metta d'avanti sfide molto complicate''.


Morelli e compagni dunque cercano il riscatto, e il momento giusto potrebbe essere già Domenica 31 Ottobre contro il Campobasso, per tentare di trovare una vittoria in casa che all'ACR Messina manca dal 19 Settembre, all'ora fu Vukusic a timbrare l'1 a 0 contro la Virtus Francavilla.

Dalla rosa peloritana arrivano notizie confortanti per Capuano, infatti Celic sembra essere entrato definitivamente in condizione, con il Campobasso però servirà una grande prova da parte di tutta la squadra, anche perchè il diciassettesimo posto in classifica condito da 9 punti all'attivo inizia ad essere un serio campanello dall'allarme.

Nonostante la situazione non esaltante, i biancoscudati possono coccolare Andrea Adorante, fino ad ora goleador della squadra con 4 reti, è lui insieme a Balde a far parte delle note lievi di questo avvio di stagione.


Il Messina ha ormai poco margine di errore, il match con il Campobasso però non sarà sicuramente una passeggiata, i molisani infatti si possono considerare la rivelazione di questo torneo con 15 punti e l'undicesima posizione in classifica, inoltre non sembrano patire più di tanto le trasferte, paradossalmente i rosso blu hanno ottenuto più punti fuori casa piuttosto che tra le mura amiche, dove non vincono dal 3 Ottobre.

Messina-Campobasso sarà anche la sfida tra le due squadre più giovani del campionato, l'età media delle due rose non supera i 23 anni.


Domenica 31 Ottobre dunque, allo stadio 'Franco Scoglio' l'ACR Messina ospita i rosso blu allenati da Cudini Mirko, per la squadra peloritana è una sfida decisiva per capire quale strada si puó intraprendere per questa stagione: rimanere impantanati nella parte bassa della classifica o avvicinarsi ad un piazzamento più tranquillizzante sognando magari i play-off?


Piero Inferrera

Foto: Saya

Comments


bottom of page