top of page

Messina: le specialità peloritane alla conquista delle De.Co. (Denominazioni comunali)

L'obiettivo è quello di promuovere i prodotti enogastronomici Messinesi attraverso un marchio che valorizzi e li faccia conoscere a livello nazionale e internazionale.

L’evento si è svolto stamane tra il MuMe e il Circolo del Tennis e della Vela ed è stato promosso dal Comune di Messina in collaborazione con Sicindustria Messina, la Camera di Commercio di Messina e l’Università degli Studi di Messina. Partecipano il Consorzio di Tutela, vino Faro D.O.C., il Consorzio Mamertino D.O.C., il Consorzio Malvasia delle Lipari, L’Ancora di Messina, la Macelleria Lombardo, Damiano Think Organic, Simone Gatto, la pasticceria Irrera. Ad affiancare il Comune in tutta la procedura saranno la delegazione di Messina di Sicindustria, l’Università degli Studi di Messina e la Camera di Commercio di Messina.


A sciogliere le riserve sui prodotti prescelti per la certificazione De.Co. sono stati il sindaco Federico Basile e l’assessore Alessandra Calafiore, che per una mattina si sono improvvisati cuochi in un simpatico siparietto. Il primo a cimentarsi come cuoco è stato il sindaco, Federico Basile, accompagnato da Cosimo Andreotti de “L’Ancora”. La pietanza presentata dall’accoppiata, è stata l’arancino. A seguire, l’assessore alle Politiche Sociali, Alessandra Calafiore, coadiuvata da Giovanni Lombardo, dell’omonima macelleria. La seconda accoppiata di cuochi si sono cimentati con un’altra specialità messinese, ovvero le braciole.


Presenti all’iniziativa, il Direttore del Museo di Messina, Orazio Micali, il sindaco Federico Basile, l’assessore alle Politiche Sociali, Alessandra Calafiore, l’assessore alle Attività Produttive, Massimo Finocchiaro, Alberto Donato, delegato di Sicindustria Messina, il Presidente della Camera di Commercio di Messina, Ivo Blandina, il Presidente del Circolo del Tennis e della Vela, Antonio Barbera



Un estratto della conferenza stampa di stamane presso il MuMe


Kommentare


bottom of page