top of page

Messina: prevista per Giugno la riapertura del Viadotto Ritiro

A comunicarlo è Franco Calogero Fazio, Direttore Generale del Consorzio Autostrade Siciliane, intervenuto stamane in commissione a Palazzo Zanca

A Giugno potrebbe finire lo strazio per tutti gli automobilisti che ogni giorno devonl subire il calvario nei pressi del Viadotto Ritiro, infatti, stamane il Direttore Generale del Consorzio Autostrade Siciliane, Franco Calogero Fazio si è recato al Comune per essere sentito dalla Commissione Viabilità insieme ai vertici della Toto Costruzioni.


La convocazione era stata chiesta dal consigliere comunale Libero Gioveni per chiarire conoscere i tempi di ultimazione dell'infrastruttura.


Il dirigente ha rassicurato sulla fine dei lavori entro Giugno. Entro il prossimo mese si procederà al varo delle ultime due campate che mancano, dunque poi ci sarà da sistemare solo pochi dettagli.




Le dichiarazioni di Franco Calogero Fazio, Direttore Generale del Cas

Da utente dell'autostrada sono consapevole dei disagi che i cittadini si sono dovuti sobbarcare nel corso di questi anni", ha ammesso Fazio, insediatosi pochi mesi fa ma determinato nel voler lasciare il segno all'interno di un Consorzio dove le problematiche non sono legate soltanto alla fine dei lavori del viadotto, ma anche alla manutenzione delle gallerie, prima fra tutte la Telegrafo e poi quelle fra gli svincoli di Patti e Capo d'Orlando.
"Le priorità del consorzio sono tante ma il viadotto è la prima e in questa prospettiva ci siamo messi subito in moto, convocando durante un tavolo tecnico a Palermo anche l’impresa che ha avuto delle difficoltà ma si tratta di problemi che non dipendono dal Consorzio", ha aggiunto. I lavori sono ripresi a ritmo normale, ha spiegato ancora Fazio, anche perchè "sono aumentati gli operai ed entro i primi di marzo si dovrebbe vedere l'intera tratta autostradale visibilmente completa".
A metà giugno, infine, il completamento dell'opera e, poi, il collaudo e l'apertura di tutto il viadotto. "Questo secondo quanto comunicato dall'impresa - specifica Fazio - A cui noi abbiamo accreditato giorni fa un paio di milioni, perché da parte nostra c’è tutto l’impegno affinché si possa arrivare alla conclusione dei lavori entro il cronoprogramma previsto e non mancherà la nostra vigilanza".

Comentarios


bottom of page