top of page

Messina, sensori di parcheggio sulla pista ciclabile: è caccia ai responsabili

Realizzare una nuova parte della pista ciclabile in un piccolo tratto di via dei Mille in cui, circa un mese fa, erano stati posizionati i sensori per i parcheggi a pagamento. È accaduto stamane a Messina. Risultato: sindaco infuriato e caccia ai responsabili. Si decideranno i provvedimenti da prendere.


"Questo non è tollerabile" - ha scritto a caratteri cubitali sul suo profilo social il Primo cittadino di Messina, che ha subito convocato i dirigenti comunali e i responsabili delle ditte incaricate dei lavori. "Si devono dare tutti una svegliata – ha detto - Non si può vanificare per un errore grossolano un lavoro complesso che stiamo portando avanti. Ho già chiesto al direttore generale di verificare chi ha sbagliato per le dovute soluzioni e provvedimenti".


Il sindaco ha spiegato così la questione: "Stiamo facendo davvero tante cose in città perché l’idea di migliorarci passa dagli inevitabili “fastidiosi” ma necessari cantieri. D’un tratto mi riferiscono di interferenze in una zona di via dei Mille in cui sono stati installati i sensori di parcheggio che in realtà è tratto di collegamento della pista ciclabile con la via Tommaso Cannizzaro".


Ora è tutto da risistemare. "Ripristineremo tutto nella correttezza dei progetti – annuncia Basile - ma davvero mi arrabbio molto anzi mi incazzo molto perché si devono dare tutti una bella svegliata. Ho già chiesto al direttore generale di verificare chi ha sbagliato per le dovute soluzioni e provvedimenti. Stiamo facendo tanto per Messina e non possono essere questi episodi ad offuscare i risultati complessivi".

Comments


bottom of page