top of page

Messina, "Stasera facciamo Arte" spopola: successo di pubblico e di critica



La serata è iniziata con una grande affluenza di pubblico. È stato record di presenze, che hanno superato le più alte delle previsioni, ed è stato pertanto necessario aggiungere posti a sedere. Presente una parte della stampa cittadina con una rappresentanza proveniente dalla provincia. Immancabile il mondo degli artisti, voluto fortemente da Francesco Bavastrelli, promotore dell'evento organizzato nell'ambito della sua seconda mostra personale "Emozioni a Colori" in esposizione al Salotto Fellini di Messina.

"Stasera facciamo Arte" rientra nel filone che fissa l'obiettivo di avvicinare la gente comune all'arte. Il lietmotiv per Bavastrelli è inequivocabile: "lʼArte deve essere per tutti". E così è stato, anche ieri come in tutti gli altri suoi spettacoli, con la sfida all'ultimo colore che ha visto da un lato sul 'ring' due pittori messinesi legati dalla stessa passione per l'astrattismo e, dall'altro, ad un passo da una vera officina artistica, tutti coloro i quali hanno sentito il richiamo alla socializzazione e alla convivialità all'insegna della cultura.

Nel corso della serata, Francesco Bavastrelli e Dimitri Salonia hanno realizzato con tecniche diverse due dipinti estemporanei, uno dei quali è stato estratto a sorte tra tutti i partecipanti all'evento per essere assegnato ad un fortunato presente in sala. L'altro quadro, invece, è andato all'associazione "Il sogno di Morgan", che si batte per regalare un esoscheletro ad un figlio di Messina in sedia a rotelle con il desiderio di camminare sin da quando era solo un bambino. La tela è stata presa in consegna dalla presidente, Giusy Oliva.

Tutto si è concluso in musica, tra balli e scatti fotografici, in allegria e con la consapevolezza che un filo diretto tra i dipinti e chi li guarda può esistere quando si riesce a parlare di Arte e ad organizzarla con l'abilità e con la passione di cui gli artisti sono portatori esemplari. Tutti a casa felici e via ad iniziative analoghe!

Comments


bottom of page