top of page

Milazzo: all'ospedale Fogliani chiude il reparto di Neurologia

Situazione sanitaria prossima al collasso totale. L'ospedale Fogliani di Milazzo chiude il reparto di Neurologia, mentre il Cutroni Zodda di Barcellona è in balìa di se stesso

Ennesima doccia fredda per i cittadini del comprensorio Milazzese, infatti, è stato chiuso, temporaneamente, il reparto di Neurologia dell'ospedale "Fogliani". A comunicare la chiusura è stato il direttore sanitario, Paolo Cardia.



La nota del direttore sanitario, Paolo Cardia

«La chiusura del reparto è scaturita dalla impossibilità di garantire i turni regolari di pronta disponibilità. Pertanto, «a salvaguardia del pregiudizio derivante all’utenza si dispone con decorrenza immediata e sino alla integrazione di risorse, la momentanea chiusura delle degenze e della reperibilità dell’Unità operativa complessa di Neurologia.
Questa condizione tuttavia non pregiudicherà l’effettuazione delle prestazioni in regime ambulatoriale, che, invece, saranno implementate a garanzia della richiesta sanitaria».


Il commissario Asp Giuseppe Cuccì tende a sminuire la crisi sulla questione dei Pronto soccorso del Fogliani e del Cutroni Zodda. Secondo il commissario dell'Asp, il vero nodo da sciogliere sarebbe la mancanza di personale medico all'interno delle strutture sanitarie. Poi il commissario si sofferma sulla situazione al Cutroni Zodda di Barcellona.



Le dichiarazioni del commissario Asp, Giuseppe Cuccì

«Per quanto concerne nello specifico l’ospedale di Barcellona, abbiamo già chiesto la collaborazione delle Aziende ospedaliere di Messina Papardo e Policlinico universitario Gaetano Martino affinché garantiscano con il loro apporto orari aggiuntivi da effettuare come turni all’ospedale e per il Pronto soccorso di Barcellona , così come già avviene per l’ospedale di Lipari e ciò sarà esteso anche per Barcellona.
Abbiamo già costituito una Commissione, della quale è presidente il dirigente medico Salvatore Scarpaci, per l’espletamento del concorso per i 18 posti per le emergenze urgenze da destinare al Pronto soccorso. Concorso nel quale si sono presentati 15 candidati, già ammessi alle selezioni, e per i quali si svolgeranno entro fine mese le selezioni. Proprio ieri il dottore Scarpaci ha selezionato 7 dirigenti medici a tempo determinato e avvieremo a breve un interpello aziendale per la copertura dei turni al Pronto soccorso».

댓글


bottom of page