top of page

Milazzo, "Un posto a tavola" per Peppe Magistris e Marc Udo Broicj con Franco Arcoraci

Sul canale 89 del digitale terrestre è andato in onda "Un posto a tavola", la trasmissione condotta e diretta da Franco Arcoraci. Ospiti in studio Giuseppe Magistris, presidente del circolo milazzese di Italia Viva, e Marc Udo Broicj, Ceo di Aicon Yatchts.


Subito un cenno a Taormina popolata da americani e un viaggio nel mondo dell'imprenditoria e delle ottime maestranze che albergano al Sud Italia. Tuttavia, il sistema è fatto per non creare. Bisogna accogliere e agevolare gli investitori esteri in Sicilia, regione dall'economia depressa e che per questo necessita di persone che ci credono.


Subito sviscerati i problemi che incontra chi è straniero in Italia, dall'acquisto banale di un telefonino alla eccessiva burocrazia, al contrario di quanto accade in America dove la figura del notaio non esiste da trent'anni. Si è sviscerato il problema dell'inserimento nel territorio del'Aicon, vera azienda e unico marchio siciliano di lusso con oltre 60 dipendenti che produce yacht di alta qualità con una distribuzione in tutti i continenti, ma che interessi locali hanno ostacolato.


L'invidia in Italia ostacola il successo e non corrisponde alla voglia di miglioramento che è diffusa in America. Quindi, denigrare il concorrente e non tentare di superarlo è quello che dovrebbe cambiare al Meridione d'Italia. Poi, la fondazione Lucifero nata allo scopo di occuparsi di bambini gracili e bisognosi. Oltre alla proroga del servizio si diceva lanciare vnuova gara per il ripristino della legalità: nel rispetto del testamento.


L'ospedale Fogliani di Milazzo deve rimanere e non essere sostituito da una tensostruttura. Quanto ai rifiuti, il sistema italiano grava sul cittadino, che è tenuto a selezionare i materiali destinati al riciclo, mentre all'estero tutti i materiali confluiscono in un un'inico contenitore per essere successivamente smistati dallo Stato.


Ritorna l'immancabile argomento Tari, che alle isole Eolie non grava particolarmente sui cittadini perché più di un milione di euro viene prelevato dalla tassa di sbarco. Breve il paragone con Milazzo. Poi, l'elevato costo delle tasse in Italia che andrebbero abbassate e l'appello di Broicj: aiutate gli imprenditori. Aicon lavora con tecnologie a infusione all'avanguardia. Interessante l'idea di portare avanti una collaborazione con un vigneto locale: chi svariata una barca ha 20 alberi personalizzati che daranno 5-6 bottiglie di vino a seconda dell'annata. Broicj è il primo non siciliano ad essere un'eccellentmza in Sicilia per il coraggio dimostrato nell'avere acquisito l'Aicon. Per questo è stato premiato al Gran Galà in Tv.


L'idea per la politica è di lanciare nuove idee per creare quello che non c'è. L'appuntamento è per giovedì prossimo per un'altra puntata di "Un posto a tavola".

Comments


bottom of page