top of page

Museo regionale di Messina, il bilancio 2023: incassi e numero di visitatori

Un confronto con i dati degli scorsi anni, dal 2017 (quando il MuMe venne riaperto) ad oggi. Il direttore del Museo regionale di Messina, Orazio Micali, rende noti i dati annuali 2023, mostrano un bilancio in positivo sia in termini di presenze che di Incassi.


Gli incassi complessivi sono pari ad euro 104.280, 16.636 i paganti e un totale di visitatori pari a 33.370. Sono questi i dati dell’affluenza al Museo regionale di Messina relativi al 2023.


“Nella Tabella B – si legge nella nota – sono riportati i dati comparativi tra il 2023 e gli anni sopra citati, con indicazione della differenza: differenza percentuale tra gli incassi di biglietteria; di differenza percentuale tra visitatori paganti; di differenza percentuale tra il totale di visitatori. I righi 5, 6 e 7 evidenziano le differenze incrementali dei dati 2023 rispetto a tutti gli anni precedenti, a partire dal 2017 rispetto al quale gli incassi dell’anno appena trascorso sono stati superiori di oltre il 29%, corrispondenti al 42,80% di visitatori paganti in più. Anche gli accessi gratuiti sono risultati di poco superiori con un +1% certamente valido se si considera che nella prima settimana l’apertura al pubblico fu gratuita con diverse migliaia di accessi”.

“Con riferimento al 2019 – prosegue il comunicato – gli incassi sono stati maggiori di poco più che il 41%, corrispondenti a oltre il 58% di visitatori paganti e poco più del 40% del totale di accessi. Rispetto al 2022, primo anno post pandemia, i dati finali del 2023 sono abbastanza positivi: +67,14% di incassi; +50,55% di visitatori paganti; +43,29% del totale di accessi”.

“Parte del risultato, in termini di introiti e di accessi – spiega Micali – si deve alle mostre che sono state curate e allestite dal Museo nei periodi 28 luglio – 15 ottobre (Seguendo Caravaggio) e dal 28 novembre (19/08 CittàMuseoCittà). Nella Tabella C che segue sono riportati i dati assoluti e percentuali di incasso della biglietteria del Museo (in concessione alla Società Aditus) e della biglietteria delle mostre (gestita in house), con evidenziato il dato espresso in introito/giorno per entrambe. L’incasso medio giornaliero di biglietteria delle mostre è di oltre il 35% superiore a quello della biglietteria Aditus”.

“Ultimo dato preso in considerazione è relativo agli introiti accessori derivanti da concessioni d’uso occasionali per eventi e manifestazioni che, come facilmente si evince da quanto riportato nella Tabella D, sono stati certamente rilevanti rispetto ai precedenti anni posti a raffronto (del 2017 manca il dato). Sommando gli incassi di biglietteria con quello relativo agli eventi abbiamo il dato complessivo 2023 pari a € 121.461,00”, conclude la nota.

Comments


bottom of page