top of page

Palermo, è morto l'ex presidente Zamparini



Maurizio Zamparini, ex presidente del Venezia ma sopratutto del Palermo, è scomparso nella notte alle ore 2 circa all'età di 80 anni.

L’imprenditore friulano si è spento nella nottata nella clinica di Cotignola, in provincia di Ravenna, dove era ricoverato da qualche giorno. Ad ottobre aveva subito un gravissimo lutto, il figlio Armando infatti era stato ritrovato senza vita nella sua abitazione di Londra. A dicembre scorso è stato ricoverato e successivamente operato in una clinica di Udine per peritonite, prima di essere dimesso e rimandato a casa. Le sue condizioni, però,sono apparse immediatamente serie e si sono aggravate negli ultimi giorni, conducendolo al decesso. Zamparini era nato a Sevegliano del Friuli, a giugno avrebbe compiuto 81 anni.

Dopo essere stato presidente del Venezia ed averlo portato in Serie A, ha acquistato il Palermo calcio da Franco Sensi nel 2002, rivelandosi poi il presidente più vincente della storia della squadra rosanero.

Sotto la sua gestione, infatti, ha contribuito significativamente nella promozione in Serie A che mancava da trent’anni. Sono stati gli anni più fortunati per il Palermo calcio, tra le sue fila durante le varie stagioni sono passati giocatori del calibro di: Miccoli, Dybala, Amauri, Kjaer, Toni, Pastore, Cavani.

Ha ottenuto anche la qualificazione in Coppa Uefa e l’ultimo grande risultato è stata la finale di Coppa Italia contro l’Inter nel 2011, persa per 3-1.

Dopo gli anni d'oro era iniziato il lento declino culminato con le vicende giudiziarie che avevano portato all'arresto dello stesso Zamparini e al fallimento della società rosanero poi ripartita dalla serie D. Noto per il suo carattere vulcanico e per i continui cambi di allenatori nelle sue squadre, è sempre stato un grande amante dello sport, caratterizzato da una passione estrema ma sempre pura.

Comentarios


bottom of page