top of page

Ponte di Calderà: il Sindaco Pinuccio Calabrò perde la causa contro Cateno De Luca

Il Sindaco Barcellonese sconfitto in tribunale dovrà pagare spese processuali, liquidate in complessivi € 3.652,00

Il Tribunale ha deciso, la causa è stata vinta dall'attuale sindaco di Taormina, Cateno De Luca ai danni di Pinuccio Calabrò. Il tutto nacque quando Cateno De Luca era Sindaco della Città Metropolitana di Messina. La questione era la riapertura del ponte di Calderà.


Il Sindaco di Taormina commenta il fatto tramite un post sui social.

"Prosit! Quella cosa politicamente inutile del Sindaco di Barcellona Pinuccio mi aveva querelato per diffamazione e stasera è’ stato condannato anche alle spese processuali. Chissà che ne pensa l’inventore politico di Calabrò l’on.Tommaso Calderone?.
Quando si verificò la vicenda del ponte di Calderà, mi sono incazzato perché questo (Pinuccio Calabrò, sindaco di Barcellona Pozzo di Gotto, ndr) lo teneva chiuso e sono andato là, da sindaco della Città Metropolitana e ho preso a calci le transenne, mentre lui cincischiava“.

Da quel momento, in seguito al quale il ponte di Calderà fu in sostanza aperto con la forza, ne scaturì una querela da parte di Calabrò nei confronti di De Luca. La vicenda si è conclusa ieri in tribunale, dopo che il giudice Mirko Intravaia, ha rigettato “la domanda proposta di Giuseppe Calabrò e lo haa condannato al pagamento, in favore di controparte, delle spese processuali, liquidate in complessivi € 3.652,00.

Comments


bottom of page