top of page

Rione "delle Gravidelle": un cartello indicherà l'antico toponimo di Gravitelli



Un cartello turistico-territoriale recante il toponimo originale del Rione delle "Gravidelle" verrà apposto dinanzi alla chiesa S. Maria delle Grazie per indicare il luogo in cui si venera la Madonna delle Gravidelle che diede il nome all'intero Rione, anticamente cosiddetto per l'universale devozione delle donne gravide e partorienti. La venerazione alla Madonna delle Gravidelle ha origini antiche. Nel 1644, il padre gesuita Placido Samperi nella sua "Iconologia Della Gloriosa Vergine Madre Di Dio Maria Protettrice Di Messina, scrive: "Le donne soprattutto nelle loro gravidanze, ò nella difficoltà de' loro parti, haveano singolar ricorso à questa Sacra Imagine, che però dagli antichi Messinesi se le diede il titolo delle Gravidelle". Il toponimo originale ha poi subito nel tempo la modifica in "Gravitelli", probabilmente deformando foneticamente il suono della parola nella sua pronuncia dialettale. Domani una breve cerimonia di installazione si svolgerà alle ore 11 alla presenza del Sindaco Cateno De Luca e dell'Assessore alla Toponomastica Enzo Caruso. Parteciperà anche il Presidente della IV Municipalità Alberto De Luca unitamente ai consiglieri circoscrizionali e del parroco della chiesa S. Maria delle Grazie, padre Giovanni Impoco, promotore dell'iniziativa. L'Amministrazione comunale porta avanti il programma di recupero dell'identità messinese e della promozione delle peculiarità del territorio. Analogo cartello sarà installato anche nei pressi della Chiesa di Santa Maria della Consolazione, a Gravitelli inferiore.

コメント


bottom of page