top of page

Se ne va a 90 anni Monica Vitti: la piange il Cinema nel mondo


Nata a Roma il 3 novembre del 1931 Maria Luisa Ceciarelli, in arte Monica Vitti, aveva 90 anni compiuti da poco. Oggi il mondo del Cinema è in lutto. A dare l'annuncio della sua morte Walter Veltroni con un tweet: «Roberto Russo, il suo compagno di tutti questi anni mi chiede di comunicare che Monica Vitti non c’è più. Lo faccio con dolore, affetto, rimpianto». Monica era assente dalle scene da tempo. Le ultime apparizioni nel 2001, quando fu accolta al Quirinale per i David di Donatello eppoi, nel 2002, quando aveva presenziato alla prima italiana di “Notre-Dame de Paris”. Ormai da 20 anni era affetta da una malattia degenerativa, l'Alzheimer.


Con la sua indimenticabile voce roca ha raccontato l'ironia femminile e contrastato il monopolio maschile. Celeberrima nel film "La ragazza con la pistola", brillante nel "Dramma della gelosia" e "Tutti i particolari in cronaca" di Ettore Scola, affiancando più tardi il grande Eduardo De Filippo ne "Il cilindro", sceneggiato televisivo del ʼ78. Musa ispiratrice di Michelangelo Antonioni, ha lavorato con i grandi. Indimenticabile la sua allegria contagiosa al fianco di Alberto Sordi.


Totalizzò ben 5 David di Donatello come migliore attrice protagonista e quattro riconoscimenti speciali, 3 Nastri d'Argento, 12 Globi d'oro (2 dei quali alla carriera) e un Ciak d'oro alla carriera, un Leone d'oro alla carriera a Venezia, un Orso d'argento alla Berlinale, una Cocha de Plata a San Sebastián, una candidatura al premio BAFTA. Una grandissima Stella del Cinema che se ne va. La piange il mondo intero. Ha dato lustro al cinema italiano nel mondo. Maurizio Costanzo auspica: ora per lei sia Oscar alla carriera.

Comments


bottom of page