top of page

Sequestrati dalla Dia beni di circa 3mln ad un imprenditore ragusano.


FOTO: ITALPRESS


E’ di ieri la notizia del sequestro per circa tre mln di euro ad un imprenditore operante nel commercio e nello smaltimento della plastica nella provincia di Ragusa.

Lo stesso precedentemente era già stato condannato per traffico di stupefacenti, e accusato anche di fare parte di una organizzazione mafiosa con l’intento di estorsioni nei confronti di imprenditori agricoli. Per questo era già stato arrestato in quanto, per la Procura di Catania, l’uomo avrebbe esercitato atti intimidatori ai proprietari delle serre per la dismissione delle plastiche.

Gli inquirenti sottolineano il fatto, che l’imprenditore avrebbe avuto l’appoggio di esponenti mafiosi facenti parte dell’organizzazione criminale “STIDDA”.

Gli stessi, hanno accertato l’imponente posizione del clan nel territorio di Ragusa.

La Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Catania, ritenendo la pericolosità del soggetto, ha predisposto il sequestro del patrimonio, di cui facevano parte tre aziende operanti nel commercio e riciclaggio della plastica, un immobile, tre autovetture e un motociclo per un totale di circa tre mln di euro. Il sequestro è stato eseguito dalla DIA.

Comments


bottom of page