top of page

Serie A - Le grandi steccano, il Milan riprende la vetta



Il nono turno di Serie A è sulla carta il non plus ultra degli scontri diretti, data la presenza di scontri al vertice come Inter-Juventus e Roma-Napoli ma anche lo scontro di bassa classifica Salernitana-Empoli.

La giornata inizia il venerdì pomeriggio con Torino-Genoa, dove i granata si sono imposti per 3-2, e dal derby ligure Sampdoria-Spezia, dove i blucerchiati si sono saputi imporre col risultato di 2-1.

Sabato pomeriggio che inizia con Salernitana-Empoli, conclusa con il rocambolesco risultato di 2-4, continua con Sassuolo-Venezia, terminata 2-1, e finisce con Bologna-Milan, decisa da Ibrahimovic che effettua un assist, un autogol ed un gol nel 2-4 finale.

Lunch match domenicale tra Atalanta-Udinese, con Beto che risponde a Malinovskyi in zona cesarini; nei match pomeridiani la Fiorentina s'impone sul Cagliari anche grazie ad un super Vlahovic e la Lazio crolla a Verona, con Simeone che segna per la seconda volta in Serie A tre o più gol in una partita, entrambe le volte contro Maurizio Sarri.

Nel tardo pomeriggio pareggio combattuto tra la Roma di Mourinho ed il Napoli capolista dell'ex (amato ed odiato) Spalletti: risultato ad occhiali che non danneggia ne privilegia nessuno.

Il posticipo vede il derby d'Italia tra Inter e Juventus terminare con il risultato di 1-1 grazie al tap-in di Dzeko ed il rigore di Dybala, al rientro dall'infortunio.


In una giornata complicata sulla carta, l'equilibrio non cambia più di tanto, con il Milan una squadra ad scalare la classifica e ritrovare la vetta in coppia col Napoli con il prossimo turno, il decimo, che inizia già domani.



Alessio Caruso


Comments


bottom of page