top of page

Tonnarella: dal 20 al 23 Luglio andrà in scena lo "Street Food - Sicily On Tour"

Lo “Street Food - Siciliy On Tour” entra nella “modalità Fish” insediandosi per la seconda edizione a Tonnarella - Furnari per far veleggiare le eccellenze enogastronomiche nel suggestivo Parco Urbano “Salvatore Quasimodo” dal 20 al 23 luglio. L’evento avrà luogo grazie alla sinergia di “Portorosa Village”, un riferimento per questo comprensorio e per tutta la Sicilia sia per accoglienza e servizi turistici, inclusa l’alternativa di praticare escursioni via mare

Il quinto itinerario del Format di Claudio Prestopino si impregna dell’aria marinara e sta trasformando per l’occasione le attività specializzate in cibo da strada in un ricco belvedere per i buongustai dei piatti a base di pesce. A convolare a nozze con questo disegno vincente in qualunque porto lanci l’ancora è il Sindaco di Furnari Felice Germanò.


Più della metà degli espositori sta assicurando una proposta culinaria che viene incentrata sulle specie ittiche di stagione e che si rivolgono ad una ricetta siciliana ma con un’ottica moderna. Lo svago versatile e la qualità degli ingredienti messi in campo amplifica la popolarità di questo aggregatore di momenti conviviali e di spettacolo: dalla performance musicale a quella riservata e ricercata con i Maestri Gourmet della tavola, uno diverso a sera per quattro appuntamenti per fare assaggiare il piatto dedicato allo Street Food a chi assisterà alla preparazione. E poi i ristoratori inimitabili nelle loro casette e con le loro vivande anche elaborate e fantasiose tutti i giorni dalle ore 19 all’1:00.

Dopo i profumi e i sapori dei Nebrodi passando per la Riserva naturale con i suoi Laghetti (Marinello ed Oliveri), per il borgo delle ceramiche d’autore e per la terra mamertina dai magici tramonti (Milazzo), ci possiamo tuffare in una quinta tappa complessiva per lo “Street Food Sicily on Tour” e in una seconda edizione coi fiocchi a Tonnarella – Furnari dal 20 al 23 luglio. Il mare diventa l’attore primario con i suoi incantevoli scenari e litorali, con i suoi intensi colori, con le pietanze ad esso ispirate e con la volontà dell’imprenditore Claudio Prestopino di ritornare su questo versante. Il mare intrecciato ad una varietà di ricette che si estendono dalle piccole aziende con i loro “cadeau da palato rustico” fino all’Alta Cucina, grazie al reclutamento di talenti di località tirreniche differenti che si cimenteranno in spettacoli fatti apposta per loro.



Se parliamo di mare non possiamo non concentrare i piatti selezionati sulla cucina tipica a base di pesce: dunque per il 70% del menù proposto su quattro giornate e spalmato su ventuno stand allestiti riguarderà la versione Fish, senza dimenticarsi di introdurre le incomparabili squisitezze di carne (angusbab e braciolettine messinesi) e la pizza fritta dello chef con dui spicchi Gambero Rosso Enzo Piedimonte. A rapire l’attenzione dei bambini ci penserà la Patatwister insieme a sfiziose golosità di gelateria e pasticceria (Cannolo Gelato, cannolo classico alla ricotta, crepes dolci, frozen yogurt e sorbetteria). La vasta affermazione delle tappe precedenti ha avvicinato alla “vetrina di Prestopino” nuovi operatori che hanno superato una cernita mediante il tema di questa kermesse cioè le pietanze uniche che avessero come materia prima il pesce.




Le dichiarazioni del responsabile di "Fratellone Srl", motore della manifestazione

«La rassegna è fortemente legata alle dinamiche dell'Amministrazione Comunale di Furnari che ha sposato il nostro progetto nel 2022 puntando con entusiasmo sull'edizione 2023 ed anticipandola rispetto all'anno scorso, proprio nel centro dell'estate. Ventuno sono le indicazioni gastronomiche dei nostri Street Fooders che spaziano dal pescespada alla parmigiana all'immancabile coppo fritto di totani; dal panino con il tonno e la cipollata che fa il pari con gli arancini al nero di seppia. L'insalata di mare da gustare con un prosecco e un invitante panino con doppietta di involtini di spada e gamberoni. Queste solo alcune delle specialità e già così ci si può leccare i baffi».


Le dichiarazioni del sindaco di Furnari, Felice Germanò

«Questa iniziativa sarà il fiore all'occhiello dell'estate furnarese. Ci aspettiamo una affluenza maggiore della passata edizione nella nostra comunità che in questo periodo riesce ad effettuare il pienone in tutte le strutture ricettive anche nei dintorni e ha bisogno di una spinta in più sul fronte intrattenimento.
Abbiamo un calendario di eventi nutrito che va ad appagare il desiderio dei villeggianti di trovare delle splendide spiagge, un mare in cui specchiarsi, gli approdi attrezzati di Portorosa a due passi con tutti i servizi utili, anche per una clientela temporanea altospendente».

A coordinare altri aspetti organizzativi del Comune perché tutto proceda regolarmente ricevendo il bacino vacanziero in aumento sono l’assessore con delega a Sport, Turismo e Spettacolo Giuseppe Spinella e il vicesindaco con deleghe al Demanio e alla Pesca Giovanni La Macchia. Gli orari della manifestazione per passeggiare e degustare, secondo il nostro slogan tormentone “Mordi, passeggia e visita”, sono scanditi dalle ore 19 alle ore 1.00. Questa fase di relax può avvenire acquistando comodamente i token nelle casse centralizzate durante i giorni dell'evento e anche prima che si inneschino le code. A riscaldare il clima dell’intrattenimento tutte le sere prima dei concerti saranno quattro COOKING SHOW, uno diverso per ogni capitolo quotidiano della manifestazione, organizzati e condotti dalla giornalista Marcella Ruggeri.


Gli spettacoli sonori cominceranno alle ore 21:30, a seguire dei Cooking Show e prevedono giovedì 20 luglio "Stile Italiano" - una band che farà ballare tutti; venerdì 21 luglio l'esibizione degli strumentisti virtuosi del violino Mirko e Valerio, le stars scelte a grande richiesta dopo l’ovazione riscossa nella meta di Rometta; il 23 luglio gli ormai lanciatissimi "Blockbsuters" che ci rallegreranno come sempre con le melodie tratte dalle colonne sonore dei films; e il 22 luglio una bella sorpresa musicale che non possiamo svelare perché ci sono delle trattative in corso.


La località di Furnari offre la possibilità di ammirare anche l'Arena "Vittorio Emanuele" di Portorosa che è un luogo vibrante in quanto costruito in mezzo ad una pineta, la Parrocchia Santa Croce di Furnari, la cui festa viene celebrata il 9 settembre e la Chiesa di Maria S.S. di Trapani a Tonnarella, la cui festa molto caratteristica cade invece ogni seconda domenica di agosto e si svolge con una parata di barche sul mare. Infine, il sito turistico di Portorosa consente di effettuare escursioni di ogni tipo, oltre ai magnifici giri in barca e in yatch charter.




Le serate dello Street Food - Sicily On Food, nel dettaglio

Lo Chef Antonio Cicciù 22enne, di origini calabresi, del Ristorante italiano e sushi, Lounge bar “Casual” di Portorosa inaugurerà la rassegna il 20 luglio e preparerà il "Lingotto di tonno ai semi di papavero blu" su una focaccia bianca dello chef pizzaiolo Luciano Gimbri e sarà accompagnato dal sushi man Jason Mark Ronquillo (con una dimostrazione di come si ottiene un piatto di sushi) e dal maitre Francesco Alesci. Il professionista avrà un “collega d’eccezione” ovvero il Sindaco Germanò che lo sosterrà nella procedura iniziale. Il locale che rappresenta il territorio ospitante è molto di tendenza ed è in auge da due anni dalla sua creazione, sotto la direzione di Morena D’Agostino. Fa parte di una catena molto rinomata che nasce con un resort in Calabria a Saline Joniche, poi a Reggio Calabria e a Panarea.


Nella seconda data di venerdì 21 luglio, l’organizzazione dello “Street Food Siclily on Tour” è lieta di far esibire “Terra” - ristorante di Capo D’Orlando con i due soci Francesco Foti e Bruno Capogreco che ricopre anche la posizione di leader in cucina. L’attività in questo caso funziona dal 2019 e realizza ottimi primi piatti con pasta artigianale e anche particolari secondi piatti di carne. Lo chef calabrese si è innamorato di Capo d’Orlando vent’anni fa, durante gli studi universitari. Promuoverà lungo la Marina di Tonnarella la scoperta di una specialità da lui rivisitata che incontra il gusto di tutti in modo trasversale: la “Norma bruciata”, una pasta con una spolverata di cenere di melanzana.


Per la serata finale domenica 23 luglio a farci testare le capacita della sua cucina sarà "L'Antica Ruota” che è ristorante e hotel diretto da Cristina Ceraolo a Capo d'Orlando ed aderisce al progetto Street Food molto volentieri lavorando sul territorio da molti anni ed è un habitué di manifestazioni come questa che valorizzano il territorio. Lo chef Natale Alessio Fazio ha stretto un bel rapporto di collaborazione da 13 anni con l'azienda. Esattamente dal 2016 è responsabile della cucina. Realizzerà un "Arancino di Triglia" che è una sorta di polpetta di antica tradizione che si cucina come nel passato ma con ingredienti più freschi. Il piatto non è composto da riso come un qualsiasi arancino ma ha la sua forma. Non riveleremo l’impasto ma al suo interno un ragù di triglia e un formaggio morbido (tipo primo sale) compariranno da protagonisti. L’arancino non sarà servito solo e questa è una sorpresa da bravo professionista, come anche il genere di panatura e il suo colore.


Dopo la 2ª Edizione del "Tonnarella Fish Food", tutta la macchina logistica monterà le sue casette a Rocca di Caprileone dal 3 al 6 agosto.




Comments


bottom of page