top of page

È in corso la prima del film "Io sono Franchitto"

di Maria Salomonedi Maria Salomonedi Maria Salomonedi Maria Salomoned


È iniziata l'anteprima mondiale del film "Io sono Franchitto" nel Multisala The Screen Cinemas di Milazzo. La pellicola porta la firma del regista milazzese Franco Arcoraci. La proiezione è iniziata, in più sale, che erano da poco passate le 20, dopo il Red Carpet. All'evento privato hanno presenziato molti tra amici, artisti, ospiti, membri del cast e comparse chiamate a partecipare.


La pellicola racconta la storia del suo stesso regista e della sua instancabile lotta contro la mafia per una Sicilia migliore, sua terra natìa, in cui è ritornato e per cui lotta. Uno straordinario Rosario Petix ha interpretato magistralmente il protagonista. Bravissima Giusy Venuti nel ruolo della moglie di Franchitto, incisiva Guia Jelo nella scena dell'interrogatorio. Daniela Lucchesi, nel film moglie dell'attore internazionale Vincent Riotta, si è rivelata una vera scoperta del cinema.


Le immagini immortalano la provincia di Milazzo e le sue bellezze naturali. «Una valorizzazione doverosa e sentita del territorio, – ha detto Arcoraci - che ho voluto esportare fuori dalla Sicilia. Il film verrà proiettato in tutti i cinema dai primi di novembre».


"Io sono Franchitto" parte con la frase del suo stesso autore: "La mafia vince solo quando trova uomini codardi disposti ad inchinarsi. In Sicilia, purtroppo, c'è ancora gente (in tutti gli ambienti)

che preferisce avere per amico un delinquente piuttosto che un poliziotto, come se fosse malata di una sorta di sindrome che gli fa paragonare i luridi mafiosi al celebre Robin Hood, la cui leggenda narra rubasse ai ricchi per dare ai poveri. Quando questa sindrome sarà debellata la Sicilia sarà libera, ma la strada è ancora lunga."

Milazzo, 27 settembre 2022 - di Maria Salomone

MMM

Comments


bottom of page