top of page

A20 Messina-Palermo: aperta al transito la careggiata lato valle del Viadotto Ritiro




È stata realizzata una delle due nuove campate del Viadotto Ritiro (autostrada A20 Messina-Palermo). A comunicarlo il Cas con

l’apertura al transito, da ieri, della carreggiata lato valle della nuova infrastruttura, che sostituisce definitivamente quella vecchia, che come comunica lo stesso Cas era stata certificata nel 2012 come non adeguata a sostenere carichi a piena carreggiata.


Da oggi tutti i veicoli possono già utilizzare la prima corsia in direzione Palermo, mentre i lavori si spostano invece sul completamento della campata lato monte e del nuovo bypass, che permetterà lo scambio del traffico da monte a valle per ridurre, tra pochi mesi, secondo quanto comunicato, il doppio senso di circolazione da undici a soli tre chilometri.


La realizzazione del nuovo Viadotto Ritiro, secondo l’assessore alle infrastrutture della Regione Marco Falcone

rappresenta una tra le opere più complesse e imponenti attive in Italia. 


“La sua ultimazione, attesa da un decennio,- scrive in un post su Facebook- è quasi al 90% dalla fine, dopo il forte impulso impresso negli ultimi anni” e che,

dopo quasi dieci anni, le prime auto possono finalmente transitare sul nuovo viadotto Ritiro che è una maxi opera  che vede la luce nella palude.


Oggi,  - continua Falcone- a più di 60 metri d’altezza sulla città, abbiamo aperto la prima carreggiata in direzione Palermo. Demolita e interamente ricostruita, finalmente al servizio dell’area metropolitana di Messina e tutta la Sicilia orientale. I disagi termineranno quando saranno completi anche la carreggiata lato monte e il bypass di Bagli”


Intanto, tra le lunghe attese con aperture a singhiozzo, giungono notizie anche dai dipendenti del Cas che comunicano aver ricevuto il pagamento degli ultimi stipendi ma che attendono sempre ancora da 12 anni il contratto di riferimento CCNL.

Commentaires


bottom of page