top of page

ACR Messina: si prepara il blitz alla Turris


Dopo l'anonimo pareggio contro il Taranto, dove il Messina da squadra praticamente spacciata è riuscita ad uscire indenne da una sfida con un alto tasso di difficoltà, si prepara il match con la Turris, che andrà in scena domenica 11 dicembre alle ore 14:30, allo stadio Comunale Amerigo Liguori.


-L'AVVERSARIO. La partita dello scorso week-end ha fornito indicazioni importanti a Capuano, il rientro di Carillo ha consentito alla squadra di ottenere una maggiore solidità difensiva, gli errori grossolani visti nelle ultime uscite sono stati parzialmente rattoppati. L'unica prerogativa è quella di navigare diligentemente a vista, non fare programmi troppo ambiziosi, ma ripartire dal nulla visto contro il Taranto, un nulla che di questi tempi ha il suo valore.

La Turris non è un avversario comodissimo da affrontare, però tra le mura amiche presenta un rendimento perfettamente bilanciato, 4 vittorie e 4 sconfitte, con 13 gol fatti e 10 subiti, sinonimo di una squadra che predilige il gioco propositivo lasciando anche più di uno spazio agli avversari. Il Messina di Capuano, per forza di cose dovrà evitare di pensare solo ed esclusivamente in un ottica difensivistica, anche perchè i campani hanno più di qualche defezione difensiva da cui poter approfittare, sono 21 infatti i gol subiti dalla formazione allenata da Bruno Raimondo, peggior difesa tra tutte le squadre in posizione play-off.


-STRATEGIA. La strategia adottata da Capuano, come spiega la Gazzetta del Sud, con ogni probabili sarà quella di non stravolgere l'ermetica formazione composta da un 3-4-3 presentata contro il Taranto, che in fase di non possesso diventa un 5-4-1. Il tecnico giallorosso spera nel rientro di Vukusic, Di Stefano, ma soprattutto Fazzi, un vero e proprio jolly per la squadra giallorossa vista la sua grande duttilità tattica, in caso contrario sarà Simonetti a ricoprire la fascia sinistra. Ermetica ma non troppo dovrà essere la squadra peloritana per cercare di ottenere un vero e proprio blitz in terra campana contro un avversario di grande qualità.


La stagione è in un momento in cui i punti pesano, e navigare a vista fino all'isola di salvataggio chiamata mercato di riparazione è l'obiettivo dell'ACR Messina.





תגובות


bottom of page