top of page

ACR Messina, Sullo: "A Monopoli dovremo imporre il nostro ritmo"


Il tecnico dell'ACR Messina Salvatore Sullo ha risposto alle domande dei giornalisti questa mattina nella consueta conferenza stampa alla vigilia del match di campionato.

"Questa prima settimana con la squadra quasi al completo è stata davvero piacevole, adesso dobbiamo metterci sotto e l'impegno infrasettimanale in Coppa Italia sarà una possibilità in più per mettere minuti nelle gambe.

Vukusic sicuramente sarà della partita, non so se dall'inizio o in gara in corso, quello si vedrà domani.

Il Monopoli è una buona squadra compatta ed organizzata, con tanti buoni giocatori di gamba.

Troveremo grandi difficoltà ma non dipende solo dagli avversari.

Se riusciamo a fare almeno il 55-60% di possesso palla avremo sicuramente più chances di imporre il nostro ritmo e quindi di fare la nostra partita.

Siamo ancora all'inizio, i due punti nelle prime due partite sono stati quelli che ci siamo meritati perchè il campo è sacro.

E' evidente che non si è fatto abbastanza per avere anche un punto in più ma questo è ciò che ci deve spingere per fare ancora di più".

Poi commenta i prossimi impegni abbastanza ravvicinati tra di loro : " Abbiamo sei partite in ventuno giorni, la partita a Foggia sarà un grande onore perchè ce la siamo meritata vincendo a Castellammare.

Le partite sono il miglior allenamento, cercheremo una condizione fisica migliore attraverso esse.

Marginean è arrivato da due giorni ma si vedono già le sue qualità ed ha una fisicità e caratteristiche completamente diverse rispetto agli altri di centrocampo.

E' un onore che il Sassuolo abbia scelto Messina per fare crescere un suo giovane, è un valore aggiunto e dipende da lui quante partite farà, come al solito è il campo che decide."

Infine conclude facendo un punto sulle condizioni fisiche di alcuni dei suoi: "Russo non è convocato, sono un paio di giorni che comincia a stare meglio ma la distorsione che ha avuto è stata importante e purtroppo non sarà dei nostri.

Fazzi piano piano migliora la sua condizione fisica, ma è ancora lontano dal suo top.

Matese sarà costretto ad un lungo stop, è un ragazzo di grande personalità.

Sa bene che questo è solo un incidente di percorso, penso che la perdita più grande, aldilà del calciatore, è quella di un ragazzo splendido che trasmetteva positività a noi dello staff e compagni.

Farà in fretta per tornare e noi siamo qua ad aspettarlo."



Damiano La Fauci

Foto: Francesco Saya





Comentarios


bottom of page