top of page

Barcellona Pozzo di Gotto: la Procura concede i domiciliari allo spacciatore arrestato lo scorso martedì

Martedì scorso i poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Barcellona Pozzo di Gotto hanno tratto in arresto un 19enne ritenuto responsabile del reato di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio

Su disposizione della Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto diretta dal procuratore Giuseppe Verzera, il giovane arrestato lo scorso martedì è stato dapprima trasferito in carcere, ma in sede di interrogatorio la difesa, sostenuta dall’avvocato Gaetano Pino, ha sostenuto la carenza delle relative esigenze cautelari di conseguenza il Gip ha accolto la richiesta e revocato la misura cautelare della custodia in carcere con la concessione degli arresti domiciliari e l’applicazione del braccialetto elettronico.


Il giovane era stato arrestato lo scorso martedì con l'accusa di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. Durante la perquisizione domiciliare sono state rinvenute sostanze stupefacenti: circa 10 grammi di cocaina, hashish per un peso di circa 22 grammi e marijuana per un peso di circa 40 grammi, oltre a due bilancini di precisione e numerose banconote di vario taglio, verosimile provento dello spaccio.


Nello specifico l’arrestato, barcellonese incensurato, era stato monitorato dagli investigatori in quanto ritenuto uno dei possibili spacciatori che operano nell’hinterland barcellonese.

Comments


bottom of page