top of page

Discreta partecipazione alla sessione straordinaria del consiglio comunale di Milazzo sulla Ram




Si è mostrata una discreta partecipazione anche fuori il comune oltre che nel corso della sessione del consiglio comunale straordinario svolta ieri sera ed avente ad oggetto la Ram. Tra i presenti nell’aula i consiglieri, la deputazione regionale, i sindaci di Milazzo e San Filippo del Mela, il presidente di Confindustria, i sindacati, il direttore generale della RAM e il pubblico. Vari i punti tematici riguardanti le migliori tecnologie Bat conclusion, l’A2A, il Ministero della salute, Pic e PMC conclusivi, i mancati interventi di bonifica della Valle del Mela e la Conferenza di Servizi. In particolare si sono susseguiti diversi interventi dei consiglieri e sono stati esposti in generale i recenti fatti che vedono, da un lato, proprio la RAM, avere i prerequisiti nel rispetto dell'ambiente coi numeri di un miliardo di euro di investimenti che si sono consuntivati negli ultimi 15 anni e le agenzie internazionali di rating che collocano la Raffineria tra le migliori raffinerie del mondo (per taglio e grado di conversione) e che opera con prescrizioni Aia del 2018, e dall’altro, la criticità su queste, oggetto di riapertura per riesame e per la terza volta dopo un ricorso di 7 comuni che non sono Milazzo e San Filippo del Mela al Tar di Catania. Le criticità, secondo quanto appreso dall’incontro e che avrebbero determinato lo stato agitazione per la perdita dei posti di lavoro, sarebbero indicate in uno solo dei camini, che non crea utili, ma che, ha pur la funzione di “purifica i gas dallo zolfo” (azzerando i contenuti di zolfo e di cui il recupero deve essere superiore al 99%). I Deputati hanno comunicato ciascuno le proprie osservazioni ed in particolare l’On. Tommaso Calderone ha anticipato per quel che concerne il PNRR l’ipotesi di una procedura negoziale di riconversione con il Ministero per una ipotesi di riconversione nel 2º semestre del 2022.







Comentarios


bottom of page