top of page

Festa della Madonna della Lettera, quest’anno la processione per le vie cittadine


La Beata Vergine è patrona dell’Arcidiocesi di Messina-Lipari-Santa Lucia del Mela


Oltre il caldo, tira aria di festa in città, seppure si aggiunge il fermento elettorale in vista delle prossime elezioni amministrative, dopo la festa di Santa Rita che ha visto Piazza del Popolo gremita di fedeli con la benedizione delle rose, siamo entrati nel vivo della commemorazione della Madonna della Lettera ad opera delle confraternite. L’immagine della Vergine oltre ad essere visibile nel porto e nelle varie opere custodite nei luoghi di cultura, è come dire ammirabile nella sua più completa animosità, anche nella cattedrale centrale del Duomo e precisamente nel campanile dove, poco dopo mezzogiorno di ogni giorno, prima dell’arrivo di S. Paolo e degli ambasciatori messinesi, un angelo porta la lettera alla Madonna. Tornando alla Madonnina del Porto, è quasi impossibile non scorgerla con lo sguardo, potendola ammirare nel suo meraviglioso splendore, da più punti della città, mentre qui, è raffigurata nell'atto di benedire con la mano destra, mentre nell’altra regge la lettera consegnata all'Ambasceria Messinese, di ritorno da Gerusalemme dopo che, nel 42 d.C San Paolo venne a Messina per diffondere il Cristianesimo.

Particolare è la frase finale della lettera, da cui prende il nome: “Vos et ipsam civitatem benedicimus”, riportata sul basamento posto sul cinquecentesco Forte del Santissimo Salvatore del braccio di San Raineri o falce dell'ansa portuale, che è destinata al popolo messinese e a cui la Vergine prometteva eterna protezione.

Seppure la giornata del 3 giugno, è la data celebrativa della festa patronale della città di Messina, S. Maria è patrona principale dell’Arcidiocesi di Messina-Lipari-Santa Lucia del Mela e la commemorazione della Beata Vergine è iniziata già da qualche giorno grazie al rallentamento delle restrizioni pandemiche da Sars cov2 con due anni di blocco forzato. Nel giorno della solennità di venerdi è previsto, alle ore 11.00, il solenne pontificale presieduto da S.E. Mons. Salvatore Pappalardo, Arcivescovo emerito di Siracusa, alla presenza del clero, dei fedeli, delle autorità civili, militari e alle 18.30 la processione per le vie cittadine.

Commenti


bottom of page