top of page

Franco Arcoraci diffida Facebook per il ripristino della puntata di Amara Terra Mia del 14 gennaio



Le battaglie sociali condotte dall’ autore e conduttore della trasmissione televisiva “AMARA TERRA MIA”, in onda sulla rete televisiva TELESPAZIO MESSINA LCN 611, Franco Arcoraci non si fermano. Da ultimo, si pone l’attenzione alla violazione del principio di libera manifestazione del pensiero ex art. 21 Cost. .

“ Non si conoscono le ragioni di diritto e/o fatto che abbiano indotto il gestore del noto social-network Facebook - dice Franchitto- a rimuovere il contenuto della puntata del 14 gennaio 2022, in quanto mai comunicate né prima, né dopo” .

Il conduttore ha avviato una pratica diffidatoria e di denuncia sulla legittimità della rimozione del post che faceva riferimento alla puntata del 14 gennaio u.s., nonché del link che consentiva di poter visualizzare la trasmissione televisiva in questione, in violazione del principio di libera manifestazione del pensiero ex art. 21 Cost. e della medesima disciplina codicistica in materia di contratti chiedendo l’immediato ripristino dei contenuti illecitamente ed arbitrariamente rimossi e, preannunciando, in caso contrario, l’esperimento di azioni cautelari e d’urgenza innanzi all’Autorità Giudiziaria.

Arrivato ad un punto di non ritorno, Franco Arcoraci, vuole vederci chiaro perché, avviata da diversi mesi, la trasmissione viene seguita sul canale televisivo e limitatamente all’oscuramento del post sul citato social, ha incaricato l’Avvocato Antonio D.F. Giardina, di un atto diffidatorio a FACEBOOK (Facebook Italy S.r.l. e Facebook Ireland Limited) perché venga immediatamente ripristinato il contenuto del post pubblicato sull’omonima PAGINA FACEBOOK “AMARA TERRA MIA”, in ragione delle innumerevoli segnalazioni ricevute da parte di utenti FACEBOOK che cercavano inutilmente il relativo link della trasmissione. La trasmissione della puntata del 14 gennaio, fra l’altro, vedeva il lancio di una nuova rubrica televisiva affidata allo stesso Avvocato Giardina – “L’AVVOCATO RISPONDE”, nella quale, in risposta ai quesiti legali posti dai telespettatori, l’esperto fornisce dei chiarimenti – in cui si parlava della normativa e giurisprudenza in materia di indennizzo e risarcimento del danno conseguente a lesioni o infermità che determinano menomazioni permanenti alla integrità psico-fisica dovute alla somministrazione di vaccini obbligatori o anche solo raccomandati.

bottom of page