"fRANCHITTO" PRENOTA UN POSTO ALLA PRIMA
blog teleespazio messina 611
Cerca

Grinta, cuore e sofferenza: L'Allianz si tinge d'Azzurro



Davanti a 14.500 spettatori, l'Italia di Roberto Mancini vince contro il Belgio, prima nel ranking FIFA, con un 2-1 che ha tenuto i tifosi davanti allo schermo fino all'ultimo secondo.

Nonostante i dubbi, Kevin De Bruyne è sceso in campo, non riuscendo però ad incidere al meglio. Eden Hazard, invece ha dovuto dare forfait.

La partita inizia subito a ritmi altissimi, con gli Azzurri che al 13' passerebbero anche in vantaggio con Bonucci, ma un fuorigioco di Di Lorenzo rende irregolare l'azione.

Il ritmo e l'agonia restano costanti, con un Verratti mattatore, con Jorginho e Barella pronti a dare sostegno.

Al 31', sullo sviluppo di un calcio di punizione, Nicolò Barella trova lo spazio giusto e porta l'Italia in vantaggio e uno stratosferico Insigne raddoppia con un tiro a giro al 44', che lascia di stucco i belga.

Sembrerebbe già chiusa, ma il giovanissimo Doku scatta sul fondo, rimediando un rigore abbastanza generoso, che il solito Lukaku realizza nel recupero del primo tempo, zittendo Donnarumma.

Il secondo tempo entrambe le squadre si studiano, non vogliono commettere passi falsi, il Belgio crea ma la fortuna aiuta i campioni del mondo del 2006, con Lukaku che non trova il pareggio grazie ad una deviazione sulla linea di Spinazzola, che a 10' dalla fine dovrà lasciare il campo in lacrime, vittima dell'ennesimo infortunio.

Gli ultimi 5' minuti sono letteralmente una bolgia, con il Belgio che prova ma non riesce a trovare l'ultimo passaggio ed al 96' inoltrato l'arbitro Vincic può fischiare la fine dell'avventura belga ed il continuo di quella Azzurra, che affronterà giorno 6 la Spagna, vincitrice del quarto contro la Svizzera per 4-2, dopo i calci di rigore.



AZIONI SALIENTI


13': L'Italia trova il gol con Bonucci, in seguito annullato dal Var per un fuorigioco di Di Lorenzo che devia il pallone per Bonucci.

31': Sugli sviluppi di un calcio di punizione, Marco Verratti trova Nicolò Barella, che sigla l'1-0.

44': Lorenzo Insigne approfitta dello spazio lasciato dalla retroguardia belga, siglando il 2-0 con un tiro a giro da fuori area.

45+2': Lukaku realizza dal dischetto il 2-1, dopo il gol polemizza con Donnarumma, zittendolo.



Alessio Caruso