top of page

Il ruolo dei franchi tiratori nell’elezione del nuovo Presidente della Repubblica



Siamo a Dicembre e così agli sgoccioli per le nomine al Colle. Tra poco più di un mese, a inizio gennaio, dovrebbe essere convocata da Roberto Fico, la seduta comune ( delle due camere del Parlamento ) e i delegati regionali, al fine di eleggere il prossimo presidente della Repubblica a scrutinio segreto a maggioranza di due terzi dell’assemblea (dopo il terzo scrutinio è sufficiente la maggioranza assoluta). È uno degli eventi fondamentali della politica in Italia, e sono iniziate le discussioni intorno ai possibili candidati. Per quel che riguarda il Partito Democratico e in generale al centro sinistra, dando per “certa” l’autoesclusione di Romano Prodi la carta potrebbe essere, come intercettata da radio Quirinale del giornalista Tommaso Labate, quella di una donna, ovvero Anna Finocchiaro, che se, non dimostrato il contrario avrebbe buoni rapporti maturati in Parlamento con i 5 stelle ma anche con altri esponenti di destra. Dato che l’elezione del presidente della Repubblica si svolge con scrutinio segreto, capita di frequente che ci siano “franchi tiratori”, e che siano addirittura decisivi nella scelta di un candidato.

Comentários


bottom of page