top of page

L'Italia non va oltre l'1 a 1 contro la Bulgaria, intanto gli azzurri eguagliano un record



Quasi due mesi dopo la grande vittoria dell'Europeo, l'Italia si ritrova in campo per le qualificazioni ai mondiali affrontando la Bulgaria.

Gli azzurri partono subito bene, gioco di forza, carattere e personalità a rintanare gli avversari nella propria metà campo, non a caso nei primi quindici minuti arriva anche il gol siglato da Federico Chiesa, che a seguito di un bel uno due con Immobile scarica in porta un micidiale sinistro, che batte l'estremo difensore bulgaro, Chiesa fa gol nel suo ex Stadio (Artemio Franchi) sotto gli occhi del padre Enrico.

L' Italia padroneggia in campo, ma spesso manca di lucidità negli ultimi 20 metri, ne approfitta allora la Bulgaria al minuto 38 con un contropiede micidiale partito da Despotov che ha la meglio su Florenzi, e crossa per Iliev che d'avanti Donnarumma non sbaglia e fa 1 a 1.

Questo gol procura un pò d'insicurezza ai ragazzi di Mancini, che durante tutto il secondo tempo tengono palla faticando a trovare il varco giusto per scardinare la difesa avversaria.

Il risultato finale è quello di 1 a 1, Settembre si conferma un mese complicato, storicamente parlando, per l'Italia, ad ogni modo gli azzurri dopo la gara di stasera sono imbattuti da 35 partite, eguagliando il record di mondiale di Brasile e Spagna.


La situazione nel girone vede gli azzurri al comando con 10 punti, al secondo posto la Svizzera a 6 ma con due partite in meno.

Andiamo a vedere nel dettaglio la classifica:


Italia 10

Svizzera 6

Irlanda del Nord 4

Bulgaria 2

Lituania 0


Il prossimo turno sarà Svizzera-Italia e Bulgaria-Lituania.

Appuntamento con gli azzurri quindi Domenica per una partita che può valere tanto in chiave qualificazione mondiale.


Piero Inferrera

Foto: Sky Sport

Comments


bottom of page