"fRANCHITTO" PRENOTA UN POSTO ALLA PRIMA
blog teleespazio messina 611
Cerca

La Cittanovese ferma l’FC Messina: pareggio a reti bianche tra le due squadre




L’FC Messina crea tanto ma non riesce a concretizzare in casa di un’ottima Cittanovese, che resiste agli attacchi dei giallorossi e gioca senza alcun timore.

Una partita equilibrata, con numerose occasioni per entrambe le squadre, quella andata in scena allo Stadio Comunale Morreale-Proto tra la squadra allenata da Massimo Costantino, e quella guidata da Pietro Infantino, ex tecnico dell’Acr.

Nonostante le ambizioni differenti, le due compagini si sono affrontate a viso aperto, attaccando sin dai primi minuti di gara.

La formazione peloritana schiera gli stessi undici che domenica scorsa hanno sconfitto il S. Agata per 5-1, tuttavia sono i padroni di casa ad avere le prime occasioni per passare in vantaggio. Al 5’ Isabella scambia con Crucitti che va al tiro dalla distanza, senza impensierire, però, l’estremo difensore giallorosso.

Dopo pochi minuti i calabresi ci riprovano ma Marone anticipa l’attaccante e blocca in presa bassa.

Al quarto d’ora arriva la prima occasione per l’FC, dopo aver saltato due uomini Arena tenta la conclusione che però viene respinta; al 19’ Agnelli ci prova cercando il gol da fuori area, ma la palla termina di poco sul fondo.

I padroni di casa non restano a guardare e si gettano di nuovo in avanti alla ricerca della rete del vantaggio; Crucitti, particolarmente ispirato, prova a sorprendere Marone, ma la sfera sfiora il palo e si spegne fuori dal rettangolo di gioco.

L’FC ci riprova al 26’, quando Arena supera alcuni avversari e calcia in maniera insidiosa dal limite dell’area, sfera bloccata in due tempi da Lacagnina.

Il portiere della formazione calabra si ripete allo scadere del primo tempo, sventando un pericolosissimo colpo di testa a botta sicura ancora di Arena.

Nel recupero del primo tempo i giallorossi sprecano una ghiotta occasione per sbloccare le marcature: Agnelli serve Bevis che imbecca Coria che però non riesce a inquadrare lo specchio della porta da ottima posizione.

Dopo l’intervallo le squadre si presentano nuovamente in campo con la stessa determinazione; dopo pochi minuti la Cittanovese conquista una punizione al limite dell’area avversaria, il pallone calciato da Crucitti non gira abbastanza e termina a lato.

I ragazzi di mister Costantino vogliono i tre punti a tutti i costi, al 65’ Lodi prova a sorprendere Lacagnina che però è bravo a mettere il pallone in corner.

Con il passare dei minuti la stanchezza prende il sopravvento e il ritmo di gioco ne risente molto.

Al 70’ uno stanco Coria lascia spazio a Palma; tre minuti dopo Arena mette un pallone insidioso a centro area ma Lacagnina respinge senza troppi affanni.

All’80’ i padroni di casa provano a sfruttare l’ennesimo calcio di punizione battuto da Crucitti, la sfera però termina docilmente tra le braccia di Marone.

Nei minuti di recupero c’è spazio per alcune occasioni, ma il risultato, nonostante il forcing finale dei giallorossi, resta fermo sullo 0-0.

Un’occasione sprecata per l’FC Messina, che vede così allontanarsi la capolista Acr, vincitrice per 2-1 contro il Dattilo; e viene superato in classifica dalla Gelbison che però vanta una partita in più rispetto ai giallorossi.

I ragazzi allenati da Costantino adesso devono ricaricare le energie e prepararsi per la sfida cruciale di domenica prossima contro il Biancavilla.


Giuseppe Cannistrà