top of page

Lega Pro: Juve Stabia-Messina, prima sconfitta per Capuano




Dopo due partite e 4 punti portati a casa, l'ACR Messina ritorna a perdere e rimane, purtroppo, in zona retrocessione. A decidere la sfida, allo Stadio Romeo Menti, è un gol di Stoppa che segna, così, il primo ko di Mister Capuano sulla panchina giallorossa. Per l'undicesima giornata del Girone C di Lega Pro, a Castellammare di Stabia si affrontano due grandi formazioni che finora hanno ottenuto molto meno di quanto si pronosticava ad inizio campionato. Le due squadre, entrambe reduci da cambi in panchina, vogliono dare una svolta alla propria stagione, e per farlo hanno bisogno di un solo risultato: la vittoria. Il Messina, dopo le buone prestazioni dell'ultima settimana, manda in campo la formazione tipo, con l'unica variante data dalla presenza dal primo minuto di Catania. I padroni di casa, guidati dal nuovissimo tecnico Sottil (arrivato ieri), apportano pochissimi cambi rispetto l'undici che mercoledì scorso ha perso contro il Monopoli.



Prima frazione di gioco che si apre con le due squadre che nei primi minuti si studiano a vicenda e fanno girare la palla in attesa di trovare qualche spazio utile per colpire la retroguardia avversaria. La prima occasione giallorossa arriva al 10', quando sugli sviluppi di un corner Mikulic indirizza la sfera verso la porta ma Cinaglia quasi sulla linea spazza via il pallone. Il Messina ci crede e prova a portarsi in vantaggio creando di più rispetto agli avversari. Al 24', dopo una buona manovra, ci riprova Vukusic, ma il suo tiro finisce di poco a lato. Negli ultimi minuti del primo tempo, i giallorossi hanno l'opportunità di portarsi in vantaggio grazia a una punizione dal limite dell'area, il calcio piazzato, però, non crea problemi alla retroguardia campana. La prima metà di gioco si conclude sullo 0-0. Secondo tempo che si apre con l'ingresso di Fofana e Konate al posto di Damian e Catania, per i giallorossi. La prima occasione della ripresa è di marca peloritana; al 62' Adorante prova a battere l'estremo difensore avversario con un potente diagonale ma quest'ultimo è attento e blocca la sfera. Il calcio è strano, si sa.

Infatti, al 65' la Juve Stabia, che fino ad allora non aveva creato grandi occasioni, sblocca il match e si porta in vantaggio con il gol di Stoppa. Dopo la docci fredda, il Messina si spinge in avanti alla ricerca del pari. Al 72' grandissima occasione per Adorante che a porta sguarnita. però, manda clamorosamente a lato. I padroni di casa, forti del vantaggio, decidono di non scoprirsi e di lasciare il pallino del gioco in mano agli avversari che al al 78' ci provano con Fazzi, il suo tiro, però, sorvola di poco la traversa. Nei minuti finali non succede più nulla e il match termina 1-0 per i padroni di casa.

Ennesima sconfitta, la sesta stagionale, per un Messina che ha dimostrato una buona condizione fisica e non meritava, certamente, di tornare a casa senza punti.


TABELLINO


Juve Stabia-Messina 1-0


Juve Stabia: Sarri, Donati, Tonucci, Cinaglia, Rizzo, Scaccabarozzi, Squizzato (36′ pt Davì), Altobelli (9′ st Stoppa), Bentivegna (37′ st Caldore), Panico, Eusepi. In panchina: Russo, Todisco, Berardocco, Guarracino, Della Pietra, Lipari, Troest, Esposito, Evacuo. Allenatore: Stefano Sottili.


Messina: Lewandowski, Morelli (al 20′ st Gonçalves), Carillo, Fazzi, Mikulic, Sarzi Puttini (al 28′ st Russo), Damian (1′ st Fofana), Catania (1′ st Konate), Simonetti (20′ st Baldé), Vukusic, Adorante. In panchina: Fusco, Gonçalves, Fantoni, Fofana, Di Stefano, Busatto, Celic, Rondinella, Marginean. Allenatore: Ezio Capuano.


Marcatori: 65' Stoppa (J).


Arbitro: Stefano Nicolini di Brescia. Assistenti: Glauco Zanellati (Seregno); Michele Piatti (Como). Quarto uomo: Enrico Gigliotti (Cosenza)


Ammoniti: al 31′ pt Fazzi (M), al 34′ pt Squizzato (J), al 47′ pt Altobelli (J), al 5′ st Davì (J), al 12′ st Konate (M), al 15′ st Sarzi Puttini (M), al 34′ st Sarri (J).






Giuseppe Cannistrà

Kommentare


bottom of page