top of page

Messina: altra coppia di siciliani uccisa all'estero

Il delitto del 23enne Christian Zoda sarebbe collegato alla morte dell'amica, la 20enne Sandra Quarta, il cui cadavere è trovato nel giardino del parente indagato. Il presunto assassino è il 52enne Michele Quarta.

La vittima, Christian Zoda, di 23 anni, originario di Messina, è morto dopo essere stato ferito a colpi di pistola davanti alla pizzeria del padre ad Albstadt, cittadina tedesca a Sud di Stoccarda. Il giovane ferito mercoledì verso mezzogiorno era stato portato in ospedale dov'è deceduto nel pomeriggio.


Dopo rapide indagini la polizia tedesca ha fermato un italiano di 52 anni, Michele Quarta, che conosceva la vittima, con addosso la pistola con cui avrebbe sparato a Zoda. Il delitto sarebbe collegato alla morte di un'altra italiana, Sandra Quarta, 20 anni, scomparsa tra il 18 e il 19 dicembre e il cui cadavere è stato trovato nel giardino dell'indagato.

La giovane sarebbe un'amica strettissima di Zoda e la nipote del presunto assassino.


Si indaga sul movente, l’uomo sospettato però al momento è trincerato nel silenzio. Al momento del fermo aveva addosso la pistola che, secondo gli investigatori, è quella che ha freddato il messinese. Nei giorni scorsi Christian aveva diffuso la foto della ragazza sui suoi profili social, chiedendo a chi avesse sue notizie di segnalarle.

Comments


bottom of page