top of page

Messina, carenze di organico del 118 non attribuibili a medici e infermieri



I problemi non mancano, ma se si ha conoscenza di questi, e si possono risolvere, allora vuol dire che, coi dovuti provvedimenti, si potrebbero anche apportare dei miglioramenti sulle criticità del servizio 118 che, nella provincia si Messina, sono state palesemente dimostrate dalle carenza in termini di risorse di un servizio essenziale e fondamentale per la collettività, che non sono attribuibili a medici e infermieri. A pensare ciò l’On. Antonio De Luca, il quale, a seguito di istanza, ha rilevato delle criticità emerse, relative al personale impossibilitato a prendere servizio sulle ambulanze. A grandi linee si rileva dal periodo in esame ( 25ottobre- 24 novembre) una media generale mensile superiore a 2 assenze improvvise del personale in servizio al giorno ( in dettaglio nelle 24h in data 10 novembre, quando perse la vita l’Avv. Olga Cancellieri, si è registrato il numero maggiore di pari a 6 )

L’On. De Luca chiederà presto, visto lo stato delle cose, una audizione in Commissione Sanità all’Ars, dei vertici della Seus perchè bisognerebbe distinguere da un lato la carenza di medici e dall’altra il perché della mancanza di autisti soccorritori.

Comments


bottom of page