top of page

Milazzo, interrogativo del consigliere Doddo sulla rimozione della recinzione molo Marullo



il consigliere riapre la questione sull’ intitolazione del Terminal aliscafi a Baldassarre Catalano


“Sono trascorsi quasi cento giorni da quando il presidente dell’Autorità di sistema, Mario Paolo Mega ha dato disponibilità a rimuovere la recinzione che chiude molo Marullo. - Ha affermato il consigliere Doddo del Gruppo Misto- Come mai ancora non si restituisce l’accesso ai cittadini di questa banchina?” Il consigliere nel rinnovare l’invito al presidente dell’Autorità chiede di, inoltre, “intervenire presso gli uffici per chiudere le procedure finalizzate al ripristino dei luoghi che vanno dal Terminal aliscafi sino all’ingresso di molo Marullo per consentire ai cittadini una piena fruizione della passeggiata o comunque dell’area, curare anche l’arredo urbano e mantenere decorosa l’intera zona”. Sollecitata anche la definizione del piano regolatore del porto col Consiglio che dovrà esprimere i propri indirizzi, il consigliere inoltre, soffermandosi sul terminal aliscafi situato all’interno dell’area portuale, al servizio delle Eolie e, nello specifico, sulla questione della intitolazione dello stesso a Baldassarre Catalano, ha fatto riferimento al consiglio comunale che nel mese di aprile 2021 ha approvato una mozione da lui presentata per intitolare la struttura ad un personaggio, giunto nella città del Capo da ospite, ma poi diventato protagonista anche della vita politica. “ Catalano, originario di Favignana, - ha affermatoeMati il Consigliere - diventò milazzese a metà degli anni ’60 quando, in visita a Milazzo, si accorse che il collegamento con le Eolie avveniva solo con una motonave. Si impegnò così a far istituire un servizio aliscafi e, nel 1966, il primo mezzo veloce chiamato “Freccia Azzurra del Sud”, effettuò il primo viaggio da Milazzo verso le Eolie. Il legame con la città lo portò al coinvolgimento nella vita politica, assumendo la carica di segretario del Partito Repubblicano che lo designò componente del consiglio di amministrazione dell’ospedale di Milazzo. Carica che ricoprì per quasi un decennio. Era giusto quindi questo riconoscimento da parte delle forze politiche cittadine. Ma perché - ha concluso - l’iter di intitolazione non si è concluso? Quale intoppo è sorto? ” .

Komentar


bottom of page