top of page

Ragusa: arrestato sessantenne per detenzione illegale di armi da fuoco




Ancora una volta i Carabinieri del Comando Provinciale di Ragusa hanno svolto un'operazione atta a contrastare il traffico di armi clandestine nel territorio del comune di Vittoria.

I militari dell’Arma di Vittoria, con il supporto del personale dello Squadrone Eliportato Carabinieri “Sicilia”, specializzato nel contrasto del traffico di armi clandestine e sostanze stupefacenti, hanno svolto un’ampia attività di rastrellamento nella area rurale della periferia di Vittoria, eseguendo diverse perquisizioni domiciliari all’interno di ovili e aziende agricole della zona. In un casolare ubicato in contrada Bosco Rotondo, a Vittoria, i Carabinieri dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Sicilia” hanno eseguito una perquisizione in seguito alla quale si è riscontrato il possesso abusivo di armi da fuoco e munizioni da parte di un operaio originario di Comiso.

Il sessantenne, già conosciuto alle forze dell'ordine, nascondeva nella propria abitazione una pistola rivoltella a tamburo calibro 6.35 artigianale, un fucile doppietta calibro 12 e venti cartucce dello stesso calibro. Le armi erano minuziosamente occultate in alcuni locali del casolare da lui abitato e l’uomo non ha voluto giustificarne il possesso ai militari.

Le armi e le munizioni, detenute illecitamente, sono state sequestrate e adesso sono custodite presso gli uffici dei Carabinieri di Vittoria. L’operaio, invece, è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione su disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Ragusa.




Foto Credit: Comando Provinciale Carabinieri di Ragusa

Comments


bottom of page