top of page

Ripescato il Picerno, l'FC Messina punta al ricorso



La notizia era già nell'aria, complice anche la soffiata di Nicola Binda, giornalista della Gazzetta dello Sport, ed è stata confermata nella giornata di ieri: Il Picerno prende il posto del Gozzano, vincitore del girone a della Serie D 2020/21, ed accede alla Lega Pro 2021/22, superando al fotofinish l'FC Messina, che dopo essersi trasformata in s.r.l. vede svanire il sogno ripescaggio dopo la vittoria dei playoff di Serie D.


Il presidente dell'FC, Rocco Arena, è pronto però a presentare ricorso al Coni, dato che il Picerno non sarebbe, in linea teorica, eleggibile per il ripescaggio, a causa di una combine con il Bitonto avvenuta due stagioni fa.

Di contro, però, l'FC potrebbe "pagare" la scelta della banca a cui chiedere la fideiussione, la Credit Glorious Property Holdings Limited; le motivazione però, a detta di Arena, sembra aver fondamento nelle tempistiche ridotte: La Lega Pro ci ha comunicato il 16 luglio che potevamo concorrere per un posto in serie C. Il sabato e la domenica i notai sono chiusi e quindi abbiamo potuto formalizzare la trasformazione della ssd in società di capitali lunedì 19. In due giorni nessuna banca italiana ci ha potuto rilasciare una polizza, perché la nostra srl si era appena costituita e non c’erano i tempi tecnici per censirla. Ci siamo rivolti a dodici differenti broker e tutti ci hanno detto che non c’era possibilità. Soltanto la Credit Glorious ha accettato comunque l’incarico”.


La lunga estate caldissima del calcio messinese sembra non avere ancora fine.


Alessio Caruso

Commenti


bottom of page