top of page

San Filippo del Mela, il Coordinamento Torrente Mela chiede convocazione urgente Assemblea Generale



Il Coordinamento Torrente Mela ha richiesto a mezzo di una nota, una convocazione urgente dell’assemblea generale dei Comuni soci fondatori del contratto “Valli del Tirreno”, al Comune di San Filippo del Mela. Rivolgendosi anche all’arch. Sebastiano Muglia, referente del Tavolo nazionale di pilotaggio dei Contratti di fiume e di costa per il territorio siciliano, i proponenti sollecitano l’incontro per analizzare e decidere il Piano programmatico delle attività successive all’assemblea generale del 19 gennaio u.s.

“ Lo scrivente Coordinamento Torrente Mela, soggetto proponente e attivamente presente sin dal primo momento ed in tutte le sue fasi propedeutiche e successive, - scrivono nell’istanza- nota con viva preoccupazione un rallentamento nel prosieguo dei lavori e nelle iniziative già decise e deliberate oggetto di programmazione.

Non ci sono chiari i motivi - sottolineano - di tale situazione che ci mette in notevole apprensione, vista la promettente e positiva attenzione che tutti i soggetti istituzionali hanno sempre condiviso e pubblicamente dichiarato”.

Le tre associazioni “Italia Nostra Milazzo”, con il suo referente Guglielmo Maneri, “Società Storia Patria Luciese”, con Pinuccio Sergi, e Zero Waste Sicilia, con Egidio Maio intervengono con questa istanza perché il coordinamento è interprete dell’importanza strategica territoriale che riveste il costituendo organo istituzionale, considerate le decisioni assunte nell’ultima assemblea generale del 19 u.s., dove erano state discussi e deliberati una serie di impegni e di cui si prospetta siano già stati nominati vari organi tecnici necessari ed utili per il proseguimento delle attività insite e demandate allo stesso ente.

Ancorché per i tre referenti, al tutto si aggiunge inoltre l’importante iniziativa assunta dall’Ordine regionale dei geologi, proprio nel Comune di San Filippo del Mela, che è stata occasione di dibattito e confronto tra le varie figure professionali e amministratori comunali, che si è conclusa con il diretto intervento di alcuni capi Dipartimento della Regione Sicilia e del governatore Musumeci, il quale, ha avanzato proposta di un incontro direttamente in sede governativa con tutti i soggetti direttamente interessati e responsabili del costituendo ente territoriale.

Commentaires


bottom of page