top of page

Scuola: Investiti in Sicilia 120 mln di euro


Photo: ITALPRESS



Nello Musumeci, presidente della Regione siciliana, nel corso di una conferenza stampa sul “Piano straordinario per il contrasto alla dispersione scolastica e alla povertà educativa per il triennio 2021-23” ha annunciato l’impiego di una cifra pari a 120 milioni di euro per contrastare i dati preoccupanti riguardo i giovani nella fascia 18-24 che non proseguono gli studi “vogliamo arrivare alla radice delle cause che determinano l’abbandono e tentare di neutralizzarle” aggiungendo che “il nostro lavoro non è passato inosservato a Roma”.


Il programma è stato finanziato con un totale di 32,5 mln, suddivisi fra fondi regionali, fondi POC e fondi FESR, e prevede ampliamento di orari e migliorie strutturali e didattiche, in modo da rendere la scuola più appetibile e meno lontana dagli interessi e dai bisogni degli studenti. “più della metà dei trenta milioni a disposizione saranno destinati agli spazi comuni” ha sottolineato l’assessore all’istruzione Roberto Langella.


Serve spingere sull’educazione civica che consente agli alunni di avere possibilità di essere cittadini attivi” aggiunge Patrizia Fasulo dell’USR. “È un lavoro che tiene conto delle diverse situazioni, in questi anni sono state fatte tante iniziative di concerto col ministero […] tutte le scuole richiedenti sono state ammesse e avranno i finanziamenti. Abbiamo anche cercato di semplificare le procedure di rendicontazione dei progetti, per cercare di realizzare le cose, che è il nostro vero obiettivo” ha concluso Antonio Valenti, direttore generale del dipartimento Istruzione della Regione

Comments


bottom of page