top of page

Terra martoriata da pseudo-cultura da debellare. Il plauso dell’On.Galluzzo alle forze dell’ordine



Plauso alla Direzione Distrettuale Antimafia di Messina e a tutto il personale del Comando Provinciale dell’Arma dei Carabinieri, da parte dell’ on. Pino Galluzzo, deputato regionale all'Ars di Diventerà Bellissima, che al pari di altri esponenti della politica locale ha riconosciuto il valore dell’ operazione condotta nei giorni scorsi dalle forze dell'ordine in provincia di Messina che con alta professionalità e dopo l’ attività d’indagine ha portato a termine l’importante operazione antimafia con l’esecuzione di 86 misure cautelari a carico di altrettanti indagati, disarticolando l’organizzazione della famiglia mafiosa barcellonese storicamente radicata nel comune di Barcellona Pozzo di Gotto (ME) e sul versante tirrenico della provincia di Messina, dimostrando la presenza forte dello Stato nella società.

"Questa terra è ancora martoriata dalla presenza di una pseudo-cultura che deve essere per sempre debellata. - scrive Galluzzo- Un grazie infinito alle forze dell’ordine che hanno condotto in questi giorni l’operazione antimafia in provincia di Messina. A loro va il mio plauso e la mia totale vicinanza”.

Quest’ultima vicenda di cronaca ha mostrato purtroppo l’infiltrazione mafiosa ancora una volta anche in attività imprenditoriali e di economia lecita. È anche dopo le parole dell’ on. Galluzzo, oltre a quelle della sana politica locale in generale, che affiorano riflessioni su eventuali ripercussioni sulla cittadinanza onesta che prende le distanze dall’ingiustizia. Il caso richiama anche alle ipotesi di scambio di voto e che, la vicenda abbia “coinvolto” anche la politica, come anche il partito dell’On. Pino Galluzzo. Il movimento, tramite Giosuè Giardina, nonché coordinatore provinciale, si è dichiarato pubblicamente parte lesa per l’eventuale condotta individuale dell’ ex esponente indagato e che ha cessato le mansioni sin dal 26 marzo 2021 e che possano arrecare qualunque pregiudizio al movimento.

Comments


bottom of page